Menù

Isernia ha il suo primo Alfiere della Repubblica

Isernia ha il suo primo Alfiere della Repubblica

Una stretta di mano piena di emozione col capo dello Stato Sergio Mattarella. Uno scambio di congratulazioni e commenti sulla giornata indimenticabile vissuta ieri al Quirinale. Questi attimi rimarranno per sempre impressi nell’animo di William Turcinovic, 19enne di Monteroduni, studente dell’Itis Fermi-Mattei di Isernia, nominato ‘Alfiere della Repubblica’. Il giovane molisano è stato premiato insieme ad altri 28 ‘colleghi’, tutti nati tra il 1999 e il 2007, che si sono particolarmente distinti per il loro impegno nel sociale, nella tutela dell’ambiente e che hanno compiuto gesti di solidarietà o atti di eroismo. Una squadra di ragazzi che rappresenta il futuro, quello fatto di speranze vere, e che lascia grandi spiragli di ottimismo. Del resto è stato proprio Mattarella a dirlo, sottolineando quanto l’altruismo dei 29 alfieri possa riuscire a infondere fiducia in tutta la società. E loro non si sono sottratti a questa sorta di ‘responsabilità’ che il presidente della Repubblica ha attribuito a tutti, anzi. Dalle file degli alfieri si è levata una proposta simbolica, in un periodo peraltro in cui Mattarella è impegnato a sbrogliare la matassa del post-elezioni.
«Ho fatto amicizia con gli altri alfieri e abbiamo pensato che se il presidente desse a noi l’incarico di fare il governo faremmo sicuramente bene – il commento di William Turcinovic -, perché pensiamo solo al bene della collettività». La provocazione del 19enne di Monteroduni è stata lanciata con ironia a margine della cerimonia a cui hanno preso parte i genitori Antonietta e Walter e i professori che hanno seguito il suo percorso di studi: i docenti di diritto ed economia politica Tina Policella e di informatica Antonino Palomba.
Uno sito internet su cui segnalare le criticità di ogni istituto scolastico del territorio. Questa l’idea concretizzata da William nel corso dei mesi e che è stata valutata positivamente dal Quirinale, poiché è stato riconosciuto l’alto valore sociale del progetto e anche lo spirito di solidarietà che sottintende.
«Ero molto emozionato e sono stato davvero felice – ha commentato -. In qualità di presidente regionale degli studenti ho realizzato una piattaforma utile ad avere una maggior visione dei problemi dei singoli edifici. Il riferimento è all’edilizia e ai servizi offerti. Sul portale vengono visualizzate le criticità di ogni istituto»
«Avete fatto capire che bisogna essere protagonisti e costruire il futuro senza chiudersi in una dimensione personale, individuale, magari con egoismo – le parole del capo dello Stato rivolte ai ragazzi premiati -. Vi siete impegnati in iniziative che riguardano gli altri, l’intera comunità nazionale, e la comunità in cui vivete, dimostrando di comprendere che in questo modo ci si può realizzare. Aiutando gli altri si riceve sempre di più di quel che si dà. Io ho anche grande fiducia nel futuro dell’Italia. Voi ne siete una delle ragioni».
Soddisfatti ed entusiasti i professori dell’Itis Fermi-Mattei di Isernia, che si apprestano a seguire anche l’ultimo passaggio dell’iter scolastico di William, prossimo alla maturità.
«La scuola è onorata di aver seguito questo ragazzo – ha dichiarato l’insegnante Policella -. Ha svolto un percorso di eccellenza nel nostro istituto ed è la prima volta che, a livello regionale, uno studente viene insignito di questo merito».
«È stata una bella emozione – le parole del professore Palomba -. Vedere un proprio studente ottenere un risultato del genere è la soddisfazione più grande. Lui frequenta l’indirizzo informatico quindi il suo progetto è attinente agli studi che sta seguendo e anche per questo il traguardo mi rende ancora più felice».
Valentina Ciarlante

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.