Menù

Una buca tira l’altra, condizioni disastrose nel tratto tra Isernia e Castelpetroso

Una buca tira l’altra lungo la strada statale 17, in particolare nel tratto che collega Isernia a Castelpetroso. Molti automobilisti hanno segnalato alla redazione di Primo Piano Molise lo stato di degrado in cui versa una delle arterie viarie più trafficate della Regione, essendo l’unico collegamento tra le due province. Il fondo stradale è in pessimo stato, nonostante i lavori di manutenzione siano stati effettuati non molto tempo fa e al centro della carreggiata l’asfalto è deteriorato.
Nel bel mezzo della strada si notano chiaramente delle pietre bianche, mentre sul margine l’asfalto è ‘friabile’, tanto che sono evidenti i frammenti di catrame, peraltro molto pericolosi per la sicurezza degli automobilisti che vedono compromessa la stabilità dei loro veicoli.
Non è tutto perché gli avvallamenti si sono trasformati in vere e proprie trappole per tanti mezzi che hanno già riportato dei danni a cerchioni e pneumatici.
Poi ci sono i rattoppi. Spesso efficaci, altre volte causa di insidie per il guidatore. Asfalto dunque nuovo ma in pessimo stato e il paradosso è che in alcuni punti, in cui l’opera di rifacimento è datata nel tempo, l’asfalto regge molto di più rispetto a quello sistemato di recente. «Evidentemente lì il lavoro è stato fatto meglio – lo sfogo di alcuni cittadini -, seguendo gli standard di qualità con costi competitivi».
A peggiorare il tutto poi ci pensa il maltempo e la necessità di far transitare mezzi spargisale e spartineve. Ma resta lo stato di degrado di una delle maggiori arterie della regione che collega Isernia al capoluogo e serve tanti comuni che si trovano lungo la direttrice.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.