Menù

Campobasso, sesso sul balcone: la Squadra Mobile cerca la donna

Campobasso, sesso sul balcone: la Squadra Mobile cerca la donna

«Ma una notizia un po’ originale non ha bisogno di alcun giornale. Come una freccia dall’arco scocca, vola veloce di bocca in bocca» (Bocca di rosa, De André). Mai brano e contesto più appropriati per descrivere quanto scatenato da una coppia, probabilmente arrivata in città dalla vicina Campania, in un primaverile sabato notte nel cuore pulsante di Campobasso.
Nel capoluogo da un paio di giorni non si parla d’altro. Molti, moltissimi tra coloro che sabato e domenica hanno attraversato Piazza Gabriele Pepe (più conosciuta come Piazza Prefettura) hanno dato una sbirciatina a quel palazzone di fronte al Teatro Savoia che ha fatto da cornice al rapporto sessuale consumato dietro i vetri del balcone dell’ultimo piano da un 30enne campano e dalla compagna (occasionale?) di cui anche la Polizia ancora non sa nulla. E allora il gossip nel gossip: non si può al momento escludere che possa essere una donna del posto, a cui l’uomo aveva dato appuntamento per una serata “speciale” sfociata poi in un indecente spettacolo pubblico. Non sfuggito all’occhio indiscreto e anche un po’ malandrino di qualcuno che dal gazebo del bar di fronte ha attivato la videocamera del cellulare e ha “girato” un mini film (con tanto di zummata), che dopo qualche ora dal piccante fattaccio aveva già fatto il giro delle redazioni degli organi d’informazione locali (e non solo) e schizzava impazzito in gruppi e contatti WhatsApp.
Come ogni argomento che fa discutere, anche il filmino a luci rosse realizzato in piazza Prefettura a Campobasso ha diviso la rete. C’è chi dai social urla allo scandalo, all’indecenza. E chi sostiene che a “casa sua” ognuno fa quello che gli pare (magari, però, evitando di mettersi in bella mostra dietro il balcone e con la luce accesa in camera, ndr).
Gli agenti della Squadra mobile di Campobasso, che già sabato mattina avevano acquisito il video, stanno cercando di venire a capo della vicenda che potrebbe nascondere aspetti insoliti. I poliziotti coordinati da Raffaele Iasi hanno identificato l’uomo, che è stato invitato a presentarsi stamane in questura dove sarà interrogato. Di origine campana, il 30enne ha precedenti di polizia giudiziaria. Da quanto si apprende, aveva prenotato una stanza del B&B che si è trasformato nel set del cinema hot. Ai gestori della struttura ricettiva non avrebbe detto che con lui c’era anche una donna. Ecco perché la Squadra mobile ancora non ne scopre l’identità.
La Polizia ha subito informato dell’accaduto il procuratore D’Angelo, che stamattina riceverà la prima informativa sugli accertamenti eseguiti. Gli uomini di Iasi hanno ascoltato la direzione del B&B, i dipendenti del bar da dove è stato registrato il filmato e diversi testimoni. Sono inoltre risaliti al ragazzo che ha realizzato il video ascoltando diverse persone che lo avevano ricevuto e a loro volta diffuso, tra cui anche alcuni giornalisti.
L’uomo (e tra qualche ora anche la donna) è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico. Potrebbe cavarsela con una salatissima multa che può arrivare fino a diverse decine di migliaia di euro. Ma il confine tra la sanzione amministrativa e la denuncia penale è molto labile. Sabato sera piazza Prefettura era molto affollata e non è da escludere che alla irresistibile passione erotica dei due provetti “attori” abbiano assistito anche minorenni. O che il video sia finito sul cellulare di ragazzi non ancora maggiorenni.
In questa strana storia che ha dato una botta di vita alla movida campobassana per ora c’è una certezza: il procuratore D’Angelo vuole andare fino in fondo e capire anche oltre quanto ormai è noto a tutti. Partendo da un interrogativo: perché quell’uomo che avrebbe alle spalle precedenti di polizia giudiziaria ha scelto proprio Campobasso?
Sull’aspetto per così dire ludico, i riflettori di pettegoli e gossippari sono adesso puntati sulla donna che come se nulla fosse ha esposto grazie e virtù al cospetto di prefettura, cattedrale, curiosi e videomaker.

ppm

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.