Menù

Colonnine per le auto elettriche a Campobasso, c’è l’intesa con Enel

Colonnine per le auto elettriche a Campobasso, c’è l’intesa con Enel

Ci siamo. Un altro step per fare di Campobasso una città green è stato compiuto. Venerdì scorso la giunta Battista ha dato l’ok alla delibera sul protocollo d’intesa tra Palazzo San Giorgio e l’Enel per l’installazione delle colonnine per le auto ibride ed elettriche. Il ‘patto’ della durata di otto anni è stato promosso congiuntamente dagli assessorati all’Ambiente e alla Mobilità. E così, dopo le colonnine installate su iniziativa dei centri commerciali della città, ora i campobassani potranno ‘ricaricare’ le proprie auto dalle postazioni Enel. In tutto ne verranno installate 40, ma nella prima fase si partità con 10 colonnine.
Un’azione resa necessaria dopo le sollecitazioni della Commissione europea che ha chiesto agli stati membri interventi di riduzione delle emissioni nocive nell’atmosfera e di ammodernamento dei sistemi stradali urbani ed extra-urbani ed indicando la realizzazione di reti infrastrutturali per la ricarica di veicoli elettrici sui territori nazionali come obiettivo prioritario e urgente nell’ottica di tutelare la salute e l’ambiente.
L’Enel individuerà insieme al Comune le aree dedicate alle installazioni delle stazioni di ricarica per veicoli elettrici all’interno dell’area urbana. Il colosso dell’energia provvederà anche alla progettazione della delle aree dedicate composte dall’IdR e dagli stalli riservati alle auto durante l’erogazione del servizio, installerà le colonnine (che restano di proprietà di Enel X Mobility )e provvederà a tutte le attività di collaudo e manutenzione.
Ancora non si conoscono i tempi di realizzazioni e le aree dove verranno posizionate le colonnine, ma in Comune stanno già lavorando al piano di avvio che dovrebbe concretizzarsi entro settembre. «Pensiamo di sistemare le prime colonnine in centro – ha spiegato il titolare dell’Ambiente Stefano Ramundo – tra il Comune e il Tribunale e a Villa Flora. Poi passeremo ai quartieri più popoloso e alle zone più frequentate come l’area del mercato coperto e quella di viale Manzoni, vicino agli istituti superiori e all’Università. Due colonnine verranno sicuramente installate accanto alle casette dell’acqua».
Non è il provvedimento che l’amministrazione Battista adotta per migliorare la mobilità sostenibile. La giunta ha infatti già approvato una delibera per agevolare i cittadini che decidono di acquistare un’auto ibrida o elettrica. Fino a 31 dicembre, infatti, i proprietari delle vetture a basse emissioni potranno parcheggiare gratuitamente anche all’interno delle strisce blu. Per ottenere il tagliando servirà semplicemente recarsi nella sede dell’AJ Mobilità (azienda che gestisce il servizio parcheggi della città, ndr) in via Gazzani 33 (di fronte alla porta carraia del carcere) con un documento di identità e con la carta di circolazione dell’auto in questione e il rilascio sarà immediato. È possibile inoltre inviare la documentazione richiesta all’indirizzo mail campobasso@a-j.it. Gli orari degli uffici della AJ Mobilità sono i seguenti: lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12, mercoledì e venerdì dalle ore 15,30 alle 18.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.