Menù

Venafro, inizia l’era Ricci: cinque assessori, c’è il decreto. Oggi l’insediamento

Il quinto assessore c’è. Ieri il sindaco Alfredo Ricci ha infatti firmato il decreto di nomina della giunta. Alla vigilia dell’insediamento – in programma stamattina alle 10,30 – è stata pertanto ufficializzata la composizione dell’esecutivo. Con Ricci sindaco, dentro Marco Valvona, Angelamaria Tommasone, Dario Ottaviano, Anna Barile e Marina Perna. A Valvona il ruolo di vicesindaco. Sostanzialmente è stato ripercorso lo stesso schema del 2013, quando l’allora sindaco Sorbo nominò gli assessori in base alle preferenze elettorali ricevute. Questa mattina il Consiglio comunale eleggerà anche presidente e vicepresidente dell’assise civica e i capigruppo.
Ieri da queste stesse colonne abbiamo anticipato le indicazioni della minoranza, anzi delle minoranze in quanto “Venafro nel cuore” dovrebbe scindersi con la formazione del gruppo Misto. Nicandro Cotugno capo dell’opposizione e Adriano Iannacone del Misto, con Alfonso Cantone vicepresidente del Consiglio comunale.
Nel ruolo di presidente, quale successore di Stefania Di Clemente, la maggioranza indicherà Antonella Cernera, sesta nell’ordine di preferenze lo scorso 10 giugno. L’importante ruolo di capogruppo di maggioranza andrà invece a Stefano Buono.
Firmato il decreto di nomina degli assessori, al sindaco ora spetterà solo la finalizzazione della griglia delle deleghe. A quanto pare Alfredo Ricci avrebbe già un quadro generale della situazione ma si sarebbe preso ulteriore tempo per definire tutte le attribuzioni. Dopo aver consultato tutti gli eletti singolarmente e dopo la riunione di maggioranza dell’altra sera, il primo cittadino potrebbe presentare già questa mattina l’elenco delle deleghe nonché degli incarichi che, ricordiamo, andranno anche ai semplici consiglieri.
Secondo le indiscrezioni, Valvona, Tommasone e Ottaviano si occuperanno degli stessi settori di cui si sono interessati nella scorsa legislatura. Da assegnare, tra le altre cose, resta però il Bilancio, “orfano” dell’ex assessore Carlo Potena.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.