Menù

L’assessora Marina Perna: ridisegneremo Venafro

VENAFRO. L’amministrazione Ricci comincia a muovere i primi passi. Ieri sera la festa in piazza San Francesco, in pieno centro storico, per ringraziare i cittadini che hanno voluto premiare la lista “Insieme per Venafro”. La neo assessora con deleghe a Urbanistica, Edilizia privata e Condono Marina Perna comincia a dettare la sua agenda per risolvere i problemi legati ai settori nevralgici della macchina comunale. Prime impressioni di un lavoro che sarà duro e molto impegnativo.
Assessore Perna, per lei un successo personale. Con quale spirito affronterà l’incarico ricevuto dal sindaco Alfredo Ricci?
«Innanzitutto sono grata ai venafrani per aver riposto in me fiducia, speranza e per avermi dato la possibilità di mettere a loro servizio le mie capacità e competenze al fine esclusivo ed unico di amministrare nell’interesse di Venafro. Voglio ringraziare, ugualmente il sindaco Alfredo Ricci per la stima dimostratami, nonché gli altri componenti della giunta (Valvona, Tommasone ed Ottaviano) che, da uscenti della precedente amministrazione, mi danno sostegno e supporto».
Ha avuto modo di confrontarsi con la struttura interna del Comune di Venafro e, in modo particolare, con l’ufficio dell’Urbanistica?
«Mi sono già recata più volte presso l’ufficio Urbanistica del Comune di Venafro, per conoscere gli addetti e farmi conoscere e capire le criticità del settore, in modo tale da intervenire il prima possibile. Ho riscontrato un alto livello di competenza e capacità tecniche, nonché disponibilità e volontà di collaborazione. Ovviamente, partirò nel portare a termine progetti già iniziati da chi mi ha preceduta in un’ottica di necessaria continuità, per poi, con costanza e determinazione, procedere con nuove ed opportune proposte di sviluppo urbanistico del territorio».
Assessore Perna, la città di Venafro ha bisogno di interventi importanti per diventare ancora di più attrattiva. È d’accordo?
«Venafro è molto interessante sia dal punto di vista del territorio sia delle persone, valorizzando il territorio sia a livello economico sia a livello umano aumenta la qualità della vita. Come già detto in campagna elettorale, vi è urgente necessità di individuare con precisone le zone dove realizzare uno sviluppo commerciale, in questo modo si darà la possibilità di investimenti a nuovi imprenditori».
Quali i suoi primi provvedimenti?
«Il mio obiettivo sarà quello di assumere nuovi criteri nel ridisegno della città in un’ottica di sviluppo sostenibile e socialmente vicino al cittadino, l’attenzione ai temi della qualità urbana, del recupero delle periferie, del ruolo dell’architettura, dell’innovazione procedimentale nella programmazione urbanistica per una città più vivibile e più umana».

Marco Fusco

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.