Menù

L’Urban center apre i battenti a Termoli

L’Urban center apre i battenti a Termoli

Il progetto di svolta urbanistica della città di Termoli, legata essenzialmente al piano di riqualificazione del centro storico, ma non solo, comincia a prendere corpo. Parallelamente all’iter in corso per la variante al Prg propedeutica alla realizzazione del progetto del Tunnel, da mercoledì 18 luglio 2018, l’amministrazione comunale di Termoli aggiunge un ulteriore tassello alla trasparenza: apre l’Urban Center, uno spazio allestito all’interno della Torretta Belvedere all’ingresso del Borgo antico dove i cittadini e i turisti potranno essere sempre informati sui progetti dei Lavori Pubblici e l’Urbanistica che riguardano la città e il suo futuro.
«Come già nelle più importanti città italiane quali Bologna e Torino – ha detto l’assessore all’Urbanistica Giuseppe Gallo – anche Termoli avrà il suo Urban Center. L’urban center oltre ad essere uno degli obiettivi della trasparenza perseguiti fin dall’inizio dalla nostra amministrazione, è stato anche un’esigenza emersa dal Dibattito Pubblico. La relazione del garante, il prof. Marco Olivetti, si era conclusa con un serie di proposte da parte dei partecipanti, proposte che sia la ditta de Francesco, sia l’amministrazione comunale avevano fatto proprie e la prima di queste proposte coincideva proprio con l’Urban Center. La città cambia continuamente e Termoli è notevolmente cambiata dal dopo guerra ad oggi senza che mai i cittadini fossero messi al corrente di progetti e programmazione».
Il sindaco Angelo Sbrocca ha sottolineato come negli anni passati un milione e duecentomila metri cubi di cemento (un’area grande quanto il paese di Guglionesi) abbiano consumato il territorio di Termoli a causa della così detta riclassificazione. «A queste scelte scellerate – ha detto il sindaco Sbrocca – si è poi aggiunto il piano casa che ha che ha permesso di aggiungere altri metri cubi di cemento senza che i cittadini potessero minimante intervenire anche attraverso i propri rappresentanti. Oggi per la prima volta la città si dota di uno spazio in cui tutti potranno seguire passo per passo quelli che sono i progetti in corso, quelli in via di realizzazione e quelli già realizzati».
Ovviamente grande spazio all’interno dell’Urban Center sarà dato al progetto di riqualificazione del centro di Termoli. L’architetto Cristina d’Aries, responsabile dell’Urban Center, ha spiegato ai presenti che il progetto è esplicitato attraverso aree tematiche con altrettanti pannelli dedicati: il sistema delle piazze (piazza Sant’Antonio e villa Sant’Antonio, piazza della Marina, piazza Monsigno d’Agostino e via Roma), il passante, le attività culturali (teatro sul mare, area gioco per bambini, area per spettacoli esterna), attività turistico ricettive (ricavate nella porzione soggetta a progetto di variazione rientrante nella deliberazione di Consiglio dei Ministri del 16 marzo scorso, parcheggio multipiano (cinque livelli sotterranei divisi tra pubblico e privato).
«L’urban center – ha detto l’architetto d’Aries – prevede anche i pannelli relativi ai progetti del centro polifunzionale di contrada Mucchietti, la riqualificazione del lungomare nord, il museo Macte, il nuovo piano regolatore del porto e il nuovo impianto sportivo in via Sandro Pertini, ma ovviamente continuerà ad arricchirsi».
I prossimi progetti che saranno esposti all’Urban Center riguardano: la riqualificazione del Parco comunale e della piscina del parco, la viabilità con tutto il nuovo sistema di rotonde e il piano degli asfalti, i progetti già realizzati del Corso Nazionale, la riqualificazione del terzo corso e via Dante, la riqualificazione degli edifici scolastici come ad esempio la ’Scuola Maria Brigida’ e i due eco-centri (Sinarca e via Arti e Mestieri).
Presto infatti l’Urban Center sarà dotato anche di tablet per la navigazione del Sit (Sito Interesse Territoriale) altro strumento di trasparenza nato qualche mese fa e dedicato a cittadini e professionisti che desiderano informarsi sui processi e i progetti di Urbanistica.
«L’Urban center diventa anche luogo di incontro e confronto per i professionisti – ha spiegato il primo cittadino Angelo Sbrocca – al di là della possibilità di fare formazione, come già accade nelle altre città che hanno un Urban Center».
L’inaugurazione di questo nuovo spazio avverrà domani, mercoledì 18 luglio, alle ore 19, alla Torretta Belvedere.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.