Menù

Solo feste di quartiere, l’estate campobassana non decolla

Dopo la nomina del nuovo assessore alla Cultura di Palazzo San Giorgio c’era grande attesa per il cartellone degli eventi dell’estate campobassana.
La stessa Lidia De Benedittis, nel corso della conferenza stampa di presentazione, aveva annunciato che la struttura era al lavoro per inserire nuove proposte «per mettere in campo un cartellone ricco», ma senza entrare nel dettaglio. Eppure per il momento – e siamo già a metà luglio – di novità da Palazzo San Giorgio neanche l’ombra.
La programmazione estiva si limita alle sole feste di quartiere o quelle organizzate dalle associazioni da sempre attive in campo culturale. Lo si evince dalla delibera di giunta del 16 luglio, denominata appunto ‘Estate campobassana 2018’, con cui l’esecutivo ha approvato i vari contributi da destinare ai singoli eventi. Spulciando nel documento questo è quello che viene fuori: nella programmazione è stata inserita la 22esima edizione del “Festival del Teatro Popolare e della Tradizione” in programma nel quartiere San Giovanni dal 20 luglio al 10 agosto a cura dell’Associazione “Il Nostro Quartiere San Giovanni” Onlus, a cui il Comune ha destinato 4.500 euro. C’è poi la festività di San Giovannello, in programma nei giorni 1 e 2 settembre a cura dell’Associazione “San Giovannello”(con un contributo di 1100 euro), le manifestazioni culturali e popolar ricreative nella frazione di Santo Stefano, in programma nell’estate 2018, a cura dell’Associazione Culturale Proloco Santo Stefano (1000 euro il contributo), e i festeggiamenti in contrada Santa Maria de Foras in onore di “S. Maria Assunta in cielo”, in programma nei giorni 14 e 15 agosto e 21 luglio a cura della Parrocchia S.S. Angelo e Mercurio nella chiesa di S. Antonio Abate, a cui il Comune ha destinato 300 euro.
E ancora, 300 euro per i festeggiamenti di contrada Tappino, in programma nei giorni 8 e 9 settembre, a cura dell’Associazione Pro-Tappino, 2.500 euro per la manifestazione denominata “26° Slalom Città di Campobasso”, a cura dell’Automobile Club Campobasso, in programma nei giorni 21 e 22 luglio, e la manifestazione “XI Targa del Matese”, a cura del Classic Car Club Molise, in programma a Campobasso il 28 e il 29 luglio con la chiusura al traffico del Corso Vittorio Emanuele la mattina del 28 luglio
2018, con relativo transennamento. Insomma questo è l’offerta (si spera solo per il momento) del Comune per i campobassani che ad agosto, per scelta o per necessità, resteranno in città.
Un cartellone senza slancio, per usare un eufemismo. L’auspicio è che, in corso d’opera, vengano inseriti eventi in grado di soddisfare i cittadini. E, ovviamente, prima che l’estate finisca.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.