Menù

Fermo pesca, si parte: stop fino al 23 settembre

Fermo pesca, si parte: stop fino al 23 settembre

Agli ormeggi già dalla notte tra giovedì e venerdì, non riprendono stasera il largo i pescherecci della flottiglia termolese, così come quelli tra San Benedetto e la costa molisana. In vigore dalla mezzanotte il fermo biologico, che vedrà sospesa l’attività ittica in buona parte del mare Adriatico sino al 23 settembre. Sono esattamente 42 giorni, che tuttavia non basteranno per cogliere i frutti del ripopolamento della fauna ittica e della conservazione dell’eco-sistema marino, poiché fino ai primi di dicembre ci sarà una ulteriore sospensione di una delle 4 giornate di pesca da scegliere nel plafond settimanale. Ma c’è una novità, rispetto al decreto del 20 luglio scorso con cui il Mipaaf aveva messo nero su bianco tutte le prescrizioni per la stagione estiva 2018. Viste le richieste pervenute dalle marinerie ricadenti nei Compartimenti marittimi da Manfredonia a Bari di anticipare il periodo di arresto temporaneo obbligatorio per l’anno 2018, diversamente da quanto individuato con il citato Decreto Ministeriale; considerate che l’attuazione dell’indispensabile misura dell’arresto temporaneo dell’attività di pesca comporta altresì conseguenze pregiudizievoli di rilevante impatto occupazionale che vanno ad aggiungersi alle difficoltà del settore dovute all’attuale congiuntura economica; ritenuto necessario porre in essere tutte le possibili misure previste dalla vigente normativa per mitigare gli effetti della misura di fermo temporaneo e accogliere le richieste delle imprese di pesca operanti nei Compartimenti marittimi da Manfredonia a Bari; sentite le associazioni e le organizzazioni sindacali del comparto ittico nella riunione del 2 agosto scorso; per le navi da pesca iscritte nei compartimenti marittimi da Manfredonia a Bari è disposta l’interruzione temporanea obbligatoria delle attività di pesca per 42 giorni consecutivi dal 13 agosto al 23 settembre del corrente anno. I periodi di attuazione delle misure tecniche successive all’interruzione temporanea sono: da Trieste ad Ancona dal 10 settembre 2018 al 18 novembre 2018; da San Benedetto del Tronto a Termoli dal 24 settembre 2018 al 2 dicembre 2018; da Manfredonia a Bari dal 24 settembre 2018 al 2 dicembre 2018. Dalle date di inizio dei rispettivi arresti temporanei obbligatori fino al 31 ottobre 2017 è vietata, nelle acque dei compartimenti marittimi dell’Adriatico, ad eccezione di quelli di Monfalcone e di Trieste, e dello Ionio, la pesca con il sistema strascico e/o volante – comprendenti i seguenti attrezzi: reti a strascico a divergenti, sfogliare rapidi, reti gemelle a divergenti, reti da traino pelagiche a divergenti, reti da traino pelagiche a coppia – entro una distanza dalla costa inferiore alle 6 miglia ovvero con una profondità d’acqua inferiore a 60 metri.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.