Menù

L’Istituto Montaquila riparte alla grande, «grazie sindaco»

Un nuovo anno scolastico, con una nuova dirigente scolastica (in reggenza) e una nuova amministrazione comunale. Tutto, dunque, con un rinnovato spirito e con la grande novità della riapertura dell’asilo a Roccaravindola.
Ieri mattina giornata di festa per l’Istituto comprensivo Montaquila presso cui è stato inaugurato l’anno scolastico 2018-2019. L’amministrazione comunale, con in testa il sindaco Marciano Ricci, ha organizzato ogni minimo dettaglio per andare incontro alle esigenze della scuola e dei bambini del territorio. A differenza di altri centri della provincia, nessuna criticità è stata segnalata a Montaquila. Tutto in ordine, con ogni cosa al proprio posto. A Roccaravindola addirittura si è registrato un piccolo “miracolo” con la riapertura dell’edificio che ospita l’Infanzia e la benedizione di don Giuliano Lilli. I genitori hanno quindi fatto trovare a Marciano Ricci e alla sua squadra una bella sorpresa: un cartello con la scritta “Grazie sindaco” campeggiava all’ingresso della scuola. Chiuso da due anni, l’asilo è tornato a vivere con la determinazione e la volontà del Comune che in pochi mesi ha effettuato le indagini geognostiche e realizzato i lavori necessari per restituire il plesso alla comunità. Grande soddisfazione, pertanto, da parte delle mamme e dei papà dei bimbi che potranno così frequentare l’Infanzia nella frazione.
Ma la mattinata di ieri è cominciata dal polo scolastico Masserie La Corte dove l’inizio dell’anno è stato celebrato con la toccante esecuzione dell’Inno nazionale cantato dai bambini e dai ragazzi dell’Infanzia, della Primaria e della Secondaria di I grado. Un ricco buffet offerto dal sindaco permesso ai presenti di socializzare e scambiarsi opinioni sulla situazione scolastica del paese. Commenti tutti positivi. Così come tutti positivi sono stati i commenti (e le centinaia di “mi piace”) degli utenti di Facebook che sulla pagina del Comune di Montaquila hanno salutato con entusiasmo l’inaugurazione del nuovo anno scolastico inondando di complimenti sindaco e amministrazione. «Complimenti al sindaco, ci voleva proprio. Mai successo nella storia del comune di Montaquila», «Complimenti al sindaco… Che modo migliore per iniziare l’anno scolastico e portare i bambini ed i genitori a credere ancora che Montaquila esiste… basta volerlo…», «Complimenti! È proprio bello vedere gli alunni e i genitori felici di queste bellissime migliorie per permettere ai nostri piccoli di poter crescere serenamente. Grazie al sindaco e a tutta l’amministrazione per la sensibilità nei confronti delle nostre scuole!», e ancora «Bravo sindaco, non poteva cominciare meglio l’anno scolastico per i ragazzi e i loro genitori. Complimenti». Tra gli utenti del social è spuntato pure chi ha chiesto: «Venire a fare il sindaco a Isernia, no?!». Insomma, unanimi consensi per l’amministrazione comunale.
«Questi bambini e ragazzi sono il futuro della nostra comunità. E per il nostro futuro vogliamo solo il meglio – ha garantito Ricci -. Il giorno di inizio di una nuova avventura è sempre un giorno un po’ speciale. Il primo giorno di scuola, poi, è un segno importante perché impone un nuovo ritmo di vita, la ripresa di vecchie confidenze, il riemergere di nuovi impegni e nuove responsabilità». In un clima di entusiasmo e festa, il sindaco ha quindi inteso omaggiare tutti i bambini dell’Istituto di un gadget composto da penne, matite e colori.
Agli eventi ha preso parte in prima fila la dirigente scolastica Ilaria Lecci che, da quest’anno, sarà reggente all’Istituto comprensivo Montaquila. La preside ha riconosciuto i risultati dell’amministrazione comunale: «Siamo felicissimi – ha affermato – di verificare questa situazione di sicurezza su tutti i plessi. Un grande risultato, siamo felici noi e sono felici i genitori. Mi aspetto che l’aumento delle iscrizioni e con l’ufficio di segreteria che si sta costituendo ex novo possiamo salvare l’autonomia della scuola. Ho trovato un personale in gamba e disponibile, spero che questo Istituto possa continuare a vivere così com’è perché lo merita».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.