Menù

Isernia, nei guai l’uomo che ha travolto madre e figlio: era ubriaco

Guai in vista per l’uomo di Isernia che mercoledì sera ha travolto con la propria auto una madre e un figlio che stavano attraversando viale dei Pentri, all’altezza del supermercato Md.
La Polizia Stradale lo ha denunciato per lesioni stradali, dopo aver accertato che il suo tasso alcolemico era di molto superiore rispetto al limite consentito dalla legge.
Gli operatori intervenuti sul posto, come da prassi, lo hanno sottoposto all’alcol test rilevando immediatamente un dato oltre la norma.
L’esame è stato successivamente ripetuto e il risultato ha confermato il superamento del limite consentito.
Nei confronti dell’isernino sono scattate quindi la denuncia, il ritiro della patente di guida e il sequestro del veicolo. Intanto sembrano non destare particolari preoccupazioni le condizioni dei feriti, anche se sul piccolo di 9 anni i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.
Il bambino è attualmente ricoverato all’ospedale Veneziale per le ferite riportate nell’impatto con l’auto, mentre la madre, una donna sui 40 anni di Isernia, è stata dimessa dopo aver rimediato una prognosi di diversi giorni, visti i traumi riscontrati e accertati dalle analisi a cui è stata sottoposta.
Il figlio non è in pericolo di vita, ma per il momento non può lasciare il nosocomio pentro.
Intanto Volante e Stradale hanno ricostruito esattamente la dinamica dell’accaduto. Pare che l’isernino viaggiasse a una velocità moderata e che non abbia notato la donna e il bambino attraversare la carreggiata per una distrazione o per altre cause tuttora al vaglio della Polizia.
Le due vittime si trovavano sulle strisce pedonali al momento dell’impatto e immediatamente si è messa in moto la macchina dei soccorsi. I sanitari del 118 hanno trasportato mamma e figlio in ospedale, mentre sul posto i poliziotti si occupavano degli accertamenti del caso. Il traffico ha subito pesanti rallentamenti, ma ora sul caso dovrà essere aperto un procedimento giudiziario.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.