Menù

Passa il Giulianova, i lupi ora sono all’ultimo posto

Il Campobasso raggiunge il punto più basso della sua storia recente. La sconfitta casalinga contro il Giulianova relega la squadra rossoblù all’ultimo posto in classifica. La memoria dei tifosi rossoblù fatica a trovare precedenti così bui in quarta serie, ultimo posto che viene accompagnato da una prestazione audace nel primo tempo, imbarazzante nella seconda frazione di gioco. Il mercato di dicembre diventa a questo punto l’ultima speranza per riuscire a mantenere a galla una barca che ad oggi sembra piombare a picco inesorabilmente. Eppure la partita in contrada Selva Piana faceva sperare in un esito diverso. Il Campobasso, infatti, scende in campo con un atteggiamento propositivo e arrembante andando alla conclusione in porta già al 2’ minuto di gioco quando Giacobbe, servito da Cogliati cerca la porta con il destro, para il portiere giuliese. Ancora Lupi pericolosi al 7’ ma il tiro di Antonelli viene respinto da Shiba. Al 19’ si fa vedere il Giulianova con un calcio piazzato di Frulla, la palla vola alta sulla traversa. 20’ ancora Antonelli servito in area da Giacobbe, il centrocampista rossoblù trova lo specchio della porta ma anche l’opposizione dell’estremo difensore abruzzese. Il Campobasso fa vedere buoni fraseggi e scambi di prima che però non portano ai frutti sperati e così al 25’ il Giulianova ne approfitta sull’unica ripartenza concessa dalla squadra di Bagatti, Di Paolo entra in area e trafigge con un tiro elementare Sposito. Nell’occasione il Campobasso protesta con l’arbitro che tenuto fuori Allocca, uscito per infortunio e che chiedeva da tempo di rientrare in campo. La rete ospite sembra, in un primo momento, non aver scalfito l’atteggiamento dei rossoblù che al 34’ hanno la più grande occasione della partita per pareggiare subito i conti. Il tutto arriva da calcio di punizione, sulla palla va Giacobbe che incredibilmente colpisce il palo interno, la palla rimbalza sulla linea e finisce la sua corsa sull’altro palo prima di uscire fuori dalla porta. Sfortunato l’attaccante del Campobasso che sfiora così la sua quarta rete in stagione. Ancora Giacobbe avrebbe l’opportunità di vendicarsi poco dopo e sempre su calcio da fermo, ma questa volta la sfera esce fuori dallo specchio senza impensierire nessuno. Al 39’ ancora Lupi in avanti e sempre con Giacobbe, il suo tiro da fuori finisce preda di Shiba. Dopo un minuti di recupero finisce la prima frazione di gioco. Al rientro dagli spogliatoi ci si aspetta di trovare un Campobasso affamato di gol e invece per utto il secondo tempo si faticherà ad annotare azioni da rete. Al 54’ ci prova Cogliati in contropiede ma la sfera è bloccata a terra dal portiere. Al 62’ è la volta del Giulianova che ci prova con Mangiacasale, il tiro dalla destra è deviato in corner da Sposito. Cinque minuti più tardi conclusione da fuori area di Giacobbe, palla in out. Al 73’è invece la volta di Antonelli che servito bene da Giacobbe spedisce la palla fuori dalla porta. 76punizione calciata da Danucci, sulla sfera ci arriva di testa Giacobbe, palla bloccata da Shiba. Sarà l’ultima azione di una partita che non ha più nulla da raccontare. Nei 5 minuti di recupero neanche la disperazione muove le gambe dei giocatori rossoblù che al triplice fischio finale si abbandonano a terra con le mani tra i capelli. Il pubblico di casa non ha neanche più la voglia di contestare e abbandona lo stadio in silenzio. Si apre la fase dell’indifferenza, il Campobasso ora è solo con i suoi problemi e le sue infinite debolezze. Il mercato appare, adesso, l’unico barlume di speranza.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.