Menù

Buone notizie dall’Istat: mille occupati in più rispetto all’anno scorso

Buone notizie dall’Istat: mille occupati in più rispetto all’anno scorso

Mille occupati in più rispetto al 2017: sono 107mila in Molise nel terzo trimestre del 2018, erano 106mila nello stesso periodo un anno fa.
Se rispetto al trimestre precedente si riscontra, invece, una diminuzione di duemila unità, per quanto riguarda il primo trimestre del 2018 il dato era di 105mila occupati.
La nota sulle tendenze del mercato del lavoro – elaborata in maniera complessiva da Istat, ministero del Lavoro, Inps, Inail e Anpal – certifica in regione un tasso di occupazione del 53,7% (nello stesso trimestre del 2017 era del 52,4).
I disoccupati sono 17mila, mille in meno rispetto a un anno fa (erano 18mila pure nel secondo trimestre 2018). Il tasso di disoccupazione al 13,6% è in calo (14,9 nel terzo trimestre 2017).
Settantaquattromila gli inattivi (76mila nel 2017). Invariato il dato della forza lavoro: 124mila unità.
A livello nazionale, dopo mesi di crescita consecutiva nel terzo trimestre del 2018 si osserva «una lieve diminuzione dell’occupazione rispetto al secondo trimestre» anche se «gli effetti di trascinamento consentono comunque di registrare ancora una crescita a livello tendenziale, seppur rallentata rispetto al recente passato». Un quadro in cui le dinamiche del mercato del lavoro «risultano allineate a quelle del Pil, anche esse contraddistinte da un lieve calo congiunturale (-0,1%) dopo quattordici trimestri di espansione e da un aumento su base annua (+0,7%) rallentato in confronto al periodo precedente».
L’occupazione stimata al netto degli effetti stagionali sulla base della rilevazione sulle forze di lavoro dell’Istat è pari a 23 milioni 255mila persone, ancora in crescita su base annua (+0,6%, +147mila) ma in lieve diminuzione rispetto al trimestre precedente (-0,2%, -52mila). A ciò si associa la riduzione della disoccupazione e l’aumento dell’inattività. Nei dati destagionalizzati il tasso di occupazione 15-64 anni (58,7%) rimane ai livelli pre-crisi, vicino al valore massimo del secondo trimestre 2008 (58,8%), e il tasso di disoccupazione (10,2%) è il valore più basso dal primo trimestre 2012.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.