Menù

A.A.A. Loculi cercasi, la denuncia al Comune di Bojano di una cittadina

A.A.A. Loculi cercasi, la denuncia al Comune di Bojano di una cittadina

Ancora problemi non indifferenti per tante famiglie sprovviste di loculi cimiteriali che vorrebbero acquistarli dal Comune ma che non sono disponibili, mentre qualche privato per cederlo chiederebbe somme superiori alle tariffe comunali. «Ho l’urgenza di acquistare un loculo perché devo traslare la salma di un mio congiunto morto appena qualche anno fa e che abbiamo in via provvisoria sistemato in un fornetto che mi è stato prestato da amici – ha spiegato una signora che per ovvi motivi non vuole essere menzionata -. Sono diversi anni che vorrei acquistarne alcuni, ma al Comune hanno risposto che al momento non ce ne sono; è una situazione che va avanti ormai da tempo, bisogna prendere una decisione, gli amministratori non possono ignorare il problema, in quanto quello che è successo a me per tumulare un mio familiare, sta succedendo anche a tante altre famiglie. Bisogna chiedere il favore a parenti o amici per avere in prestito un loculo, e non sempre ci si riesce, ovviamente queste tumulazioni sono provvisorie e non possono durare a lungo, perché quando si acquistano lo si fa perché in futuro prima o poi, anche se ci auguriamo il più tardi possibile, possono sempre servire. Avevo intenzione di acquistarne uno da un privato, ma mi ha chiesto una cifra esagerata – ha evidenziato piuttosto scandalizzata -, adesso si arriva a speculare anche sulle tombe, è una vergogna. Non capisco perché il Comune non si attivi per costruire altri loculi, tra l’altro nel cimitero nuovo mi risulta che ci sono ampi spazi dove poterne realizzare tanti per soddisfare le numerose richieste. Il Comune poi nella costruzione dei loculi non anticipa alcuna somma, sono gli stessi acquirenti che con i contratti stipulati con cui si impegnano ad acquistarli e con gli anticipi che versano contribuiscono a pagare la ditta che li realizza. Mi auguro, come del resto tante altre persone che si trovano nelle mie stesse condizioni – ha aggiunto la signora -, che l’amministrazione comunale risolva al più presto tale situazione di carenza dei loculi in quanto diventerebbe paradossale vedere che anche i morti, come sta avvenendo per i vivi, sono costretti ad emigrare da Bojano».
E.C.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.