Menù

Quota 100, in Molise presentate 356 domande

Quota 100, in Molise presentate 356 domande

Il boom di domande per ‘Quota 100’ continua. Finora sono arrivate all’Inps 42.397 richieste di prepensionamento, di cui 16.510 provengono dal settore privato e 13.950 dal pubblico. In Molise, sono state presentate 356 domande.
Il sociologo Antonio Schizzerotto, professore all’Università di Treno, osserva su Repubblica che è sorprendente che sia proprio il pubblico impiego a fare domanda e che queste ultime potrebbero addirittura essere congelate. La spiegazione del sociologo su questo fenomeno è che «gran parte degli incarichi nel pubblico impiego sono prevalentemente di carattere esecutivo in genere solo ai dirigenti sono riservate le gratificazioni psicologiche».
‘Quota 100’ permette di andare in pensione a chi ha almeno 38 anni di contributi e 62 anni d’età, ma è una misura sperimentale, finanziata solo per i prossimi tre anni.
Per ora in testa al numero di domande presentate c’è il Sud con 17mila richieste, seguito dal Nord con 14.394 e alle 11mila del Centro. Una proporzione non rispettata perché il numero di occupati nel Mezzogiorno sono meno rispetto al resto d’Italia. È comunque difficili pensare che questa nuova categoria di pensionati favorirà i giovani lavoratori come pensato dal governo. «L’ipotesi che ci sia una corrispondenza 1 a 1 tra pensionato e lavoratore non regge – afferma Schizzerotto -. Non ci sono investimenti industriali, il lavoro è sempre più precario, molte attività svolte dai pensionandi sono scomparse o stanno per scomparire, se il ricambio sarà del 50% sarà già un successo, alla fine ci sarà comunque una riduzione della popolazione attiva».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.