Menù

Aida sfida tutti: «Il sindaco di Campobasso spetta alla Lega, ho già il nome»

Aida sfida tutti: «Il sindaco di Campobasso spetta alla Lega, ho già il nome»

Alle dichiarazioni di Luigi Mazzuto erano seguiti alcuni giorni di silenzio. Del resto il coordinatore regionale della Lega, nel corso di una conferenza stampa, aveva messo le cose in chiaro: niente primarie per la scelta del candidato sindaco del centrodestra e piena collaborazione con gli alleati per trovare la quadra sul nome. Certo, il partito di Salvini, alla luce degli ultimi risultati elettorali, farà sentire la sua voce al tavolo proponendo un proprio candidato, ma ogni decisione sarà frutto di sintesi e confronto con le altre forze della coalizione.
Parole distensive dunque, per riportare il sereno all’interno del centrodestra. A ‘spezzare’ la tregua ci ha pensato ancora una volta Aida Romagnuolo. Il capogruppo della Lega a Palazzo D’Aimmo – che nei giorni scorsi ha lanciato l’idea delle primarie subito bocciata dal tavolo e dai suoi ‘colleghi’ del Carroccio – ieri sera ha sparigliato nuovamente le carte con un post su Facebook che ha il sapore delle sfida all’intera coalizione. «Siamo pronti alla competizione di Campobasso e Termoli – scrive riferendosi al voto di maggio – la Lega è il primo partito in entrambe le città e questo sia ben compreso da tutti, venga rammentato», avvisa.
Poi il messaggio diretto al governatore Toma: «Se in Consiglio regionale Forza Italia con due consiglieri regionali ha due assessori, il sindaco del capoluogo toccherà alla Lega proprio perché primo partito».
Romagnuolo ha già l’identikit del candidato ideale: «A Campobasso come primo cittadino -annuncia – ho un nome, una donna, una personalità molto nota, una grande professionista che avrà cura esclusivamente dei bisogni dei cittadini, che sarà distante e distinta dalle sacrestie dei partiti e che si dedicherà esclusivamente al bene della città. Campobasso deve uscire dalle macerie, così come Termoli».
Insomma, la consigliera regionale non arretra e la sfida delle amministrative si sta trasformando sempre di più in una prova di forza all’interno del centrodestra. Vedremo chi la spunterà.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.