Menù

Spiragli per l’ex Roxy di Campobasso, Toma annuncia: «Demoliremo la struttura»

All’incontro convocato dal sindaco Battista e dall’assessore Maio per i lavori del sottopasso, il governatore Toma annuncia l’intenzione di voler abbattere l’ex Hotel Roxy. «I soldi per la demolizione ci sono – assicura – abbiamo a disposizione 2 milioni e 200mila euro già in bilancio». Una soluzione attesa da anni in città e invocata più volte anche dal sindaco Battista e dai componenti dell’opposizione, 5 Stelle in primis.
L’immobile, acquistato dalla Regione durante il governo Iorio, versa in condizioni pessime: un rudere in pieno centro, covo di tossicodipendenti e senza tetto, ricettacolo di rifiuti e animali. Nel 2014 si sfiorò anche la tragedia quando un vasto incendio si propagò nei piani superi dello stabile.
Nei 5 anni di governo Frattura l’idea di abbattere la struttura per realizzare la sede del Consiglio regionale è rimasta solo su carta, nonostante il concorso di idee indetto proprio dalla Regione e vinto dall’architetto Guglielmi.
Ma ora quel progetto potrebbe essere realizzato: «Io l’avrei abbattuto subito – evidenzia Toma – ma abbiamo solo le risorse necessarie per l’abbattimento e non quelle per la ricostruzione delle nuova sede del Consiglio. Del resto la struttura è stata acquistata proprio per questa ragione, e ora non è possibile cambiare la destinazione del finanziamento. Per cui stiamo studiando un modo per sostenere anche i costi della ricostruzione e la ricetta migliore potrebbe essere un project financing». Un progetto che cambierebbe il volto della città consentendo di riqualificare tutta l’area dell’ex Romagnoli.
Ma non è l’unico obiettivo dichiarato dal governatore: «Abbiamo il 50% delle risorse previste nel Patto per il Molise inutilizzato. Questo è l’anno in cui bisogna spendere i fondi che stiamo già riprogrammando per evitare di perderli. Campobasso, da qui a tre anni, dovrà cambiare passo. La giunta regionale ha una idea ben precisa per il futuro della città. Bisogna innanzitutto potenziare
il nucleo industriale e l’area di Selvapiana. Con l’amministrazione comunale abbiamo già avviato la discussione e l’idea è quella di realizzare un campo da rugby a ridosso della Cittadella dell’economia e un centro sportivo».
«Trasferire l’attività della squadra di rugby in quell’area – ha chiosato Battista – ci consentirebbe di destinare finalmente una parte dell’ex Romagnoli a parco pubblico».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.