Menù

A Fornelli la XIX assemblea nazionale dei Borghi più belli d’Italia: è la prima in Molise

Dopo essere stato protagonista sulle reti nazionali, in programmi come “Mezzogiorno in famiglia” e il “Kilimangiaro”, si riaccendono i riflettori su uno dei borghi più belli della nostra regione: Fornelli. Il caratteristico comune molisano, infatti, sarà il primo in regione ad accogliere la XIX Assemblea nazionale dei Borghi più belli d’Italia in programma da domani fino al 24 marzo. L’iniziativa, realizzata con il patrocinio della Regione Molise, prevede una tre giorni all’insegna della cultura, della musica, dello spettacolo, oltre a mostre, visite guidate e convegni sul tema. L’evento partirà domani con il convegno dal titolo “Pellegrini, Fanti e Sovrani per le vie antiche del Volturno”, nell’auditorium comunale. L’assemblea si riunirà sabato 23 marzo alle ore 11 e a seguire, in serata, “Borgo in festa”. Previsto l’arrivo di numerosi amministratori locali provenienti da ogni angolo del Paese. L’evento si chiuderà domenica con la foto celebrativa del borgo scattata con l’ausilio di un drone.
I dettagli dell’evento sono stati illustrati ieri mattina nella sede dell’assessorato regionale al Turismo al Palazzo Gil di Campobasso. Presenti alla conferenza stampa l’assessore al ramo Vincenzo Cotugno, il direttore nazionale dei Borghi più belli d’Italia, Umberto Forte e il primo cittadino di Fornelli Giovanni Tedeschi.
«Si tratta di un evento importante non solo per il nostro comune ma per l’intera regione – le parole del sindaco Tedeschi – l’evento è il frutto di un bel lavoro di squadra, portato avanti con l’assessorato e con lo stesso presidente Toma, che punta alla promozione dell’intera regione. Cercheremo, dunque, in questi giorni di far conoscere non solo il nostro borgo ma anche di valorizzare il ricco patrimonio culturale molisano». In questo particolare periodo storico, in cui molte realtà locali rischiano lo spopolamento, comuni come quello di Fornelli sfidano questa eventualità potenziando l’offerta culturale e turistica del territorio.
«Abbiamo investito molto in questi anni – aggiunge il primo cittadino – sia a livello strutturale, nel centro storico, sia in termini di servizi, cercando di migliorare la qualità della vita nei nostri piccoli borghi. Tanto è stato fatto e tanto c’è ancora da fare. Senza peccare di presunzione, però, possiamo dire che dei risultati li abbiamo già ottenuti e siamo molto soddisfatti del lavoro portato avanti».
Oltre a Fornelli anche Frosolone, Oratino e Sepino rientrano tra i borghi molisani più belli d’Italia. A battersi per conferire a Fornelli e agli altri quattro comuni la certificazione fu proprio il direttore nazionale, Umberto Forte, a seguito di una visita in Molise.
«Per me è stato un successo. Ci sono voluti circa 4 anni per dare l’avvio a questo iter. Mi chiamavano per invitarmi a visitare il borgo. Ad ogni visita ho cercato di dare consigli utili per apportare modifiche e migliorarne alcuni aspetti. Ora so di aver fatto bene ad aver fiducia nell’amministrazione e negli abitanti, che hanno una parte fondamentale nella ricostruzione di un borgo. Fornelli – conclude – ha un fascino particolare, quando ci si perde tra quei vicoli si riesce a far pace con se stessi e con il mondo».
Soddisfatto dell’iniziativa anche l’assessore Cotugno: «Sono queste le manifestazioni che ci rendono orgogliosi – spiega – l’evento è una grande occasione per veicolare la bellezza della nostra regione. Avremo ospiti di riguardo, circa 200 sindaci provenienti da tutta Italia. Si tratta di un’importante vetrina per la nostra regione.
Il governo regionale sta facendo molto in tal senso, ne è un esempio il bando sulla microricettività che ha avuto un grande successo con una partecipazione straordinaria di tutto il territorio regionale creato proprio per aumentare da un lato la capacità ricettiva di posti letto nella nostra regione, dall’altro per scongiurare lo spopolamento nei nostri borghi storici, ma anche per rimettere un po’ in moto l’economia con investimenti dai 40 ai 50 milioni di euro previsti per i prossimi anni».
SL

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.