Menù

Sindaci e consiglieri alle urne per eleggere l’assise provinciale

Sindaci e consiglieri in carica chiamati alle urne per eleggere oggi il nuovo consiglio provinciale di Isernia.
Le operazioni di voto si svolgeranno dalle ore 8 alle ore 20 di oggi, nel seggio che sarà allestito nella sede di via Berta.
Gli amministratori potranno esprimere la loro preferenza tra le due liste in campo. Il centrodestra, è riuscito a trovare la quadra mettendo in campo una lista composta da dieci aspiranti consiglieri rappresentativi della coalizione. «Una lista unica e piena convergenza – si legge in una nota congiunta – tra tutte le forze della coalizione sulla squadra da schierare per questo nuovo appuntamento elettorale, che di fatto inaugura una primavera importante, che vedrà gli elettori alle urne anche per europee e amministrative. Un centrodestra compatto, quindi, che vuole vincere ancora e che pone l’interesse generale al di sopra di rivendicazioni e personalismi».
La lista, come è noto, ha lo stesso nome di quella presentata a Campobasso lo scorso ottobre, ‘Insieme in Provincia’, e ha messo in campo due esponenti di Forza Italia – che ha ceduto un posto dei tre a Tombolini – due rappresentanti di Popolari per l’Italia e Fratelli d’Italia, uno invece per Udc, Orgoglio Molise e Lega, assecondando così la giusta rappresentanza del territorio. Tre i candidati per il Comune di Isernia, due per l’amministrazione di Venafro e uno per il Municipio di Agnone. E, naturalmente con le altre candidature è stata assicurata la rappresentanza all’intero territorio provinciale.
Sono sette invece gli aspiranti consiglieri del centrosinistra che compongono la lista ‘Insieme per la Provincia’. «Una squadra che esalta la presenza femminile, 4 delle candidate sono donne». Lo ha sottolineato il presidente dell’ente di via Berta Lorenzo Coia, che insieme ai presentatori di lista Carlo Veneziale e Stefano Buono , accompagnati dalla consigliera regionale Micaela Fanelli e dal neo segretario regionale del PD Vittorino Facciolla hanno formalizzato le candidatura. Una compagine che può contare sulla presenza massiccia aspiranti consiglieri delle aree interne (Agnone, Frosolone, San Pietro Avellana , Macchia d’Isernia e Filignano) e del capoluogo di provincia.
«Certo che le mutate alleanze in Regione e il cambio di maggioranza al Comune di Venafro – ha detto ancora Coia – giocano a nostro sfavore, in quanto i grandi elettori, in base al voto ponderato si concentrano tra i Comuni di Isernia e Venafro. Pur tuttavia il 35 % del peso elettorale è ripartito nei piccoli comuni che rappresentano il grosso dei 600 amministratori chiamati al voto. Una riconferma degli uscenti Cristofaro Carrino e Daniele Saia e altre 5 nuove presenze in lista. L’appello della coalizione di centrosinistra è, quindi, rivolto proprio ai piccoli elettori che, seppur con un peso specifico di 1/10 inferiore a quelli dei grossi centri, hanno la possibilità di vedere riconosciuta la loro legittima rappresentanza».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.