Menù

Campobasso alla Lega e c’è già il nome di Tramontano

Campobasso alla Lega e c’è già il nome di Tramontano

A meno di un mese dalla data di presentazione delle liste finalmente iniziano a designarsi i primi nomi degli aspiranti sindaci in corsa alle amministrative di maggio.
Come riferisce l’Agi, la prima figura individuata in Molise, per quanto riguarda il Carroccio, arriva direttamente da Salvini e dal tavolo nazionale del centrodestra. Il vertice tra i leader Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, riunitosi ad Arcore venerdì scorso, ha permesso infatti alle tre forze politiche di individuare i nomi dei candidati sindaci nelle regioni chiamate alle urne il prossimo 26 maggio, arrivando ad un accordo sulle ‘caselle’. Per il Molise, Campobasso va alla Lega e Termoli a Forza Italia. Per il capoluogo c’è già pure il nome di Tramontano.
«Sono onorato – il commento a caldo di Tramontano – del fatto che Salvini abbia pensato a me per rappresentare la Lega al tavolo regionale al quale, ovviamente, spetterà la decisione finale. È un onore e anche una grandissima responsabilità rispetto ad un percorso che andrà condiviso anche con la coalizione e con le altre forze scese in campo. Resta comunque un dato politico importante e una base su cui iniziare a costruire un percorso».
La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno all’indomani della riunione del tavolo del centrodestra riunitosi nel capoluogo proprio venerdì scorso e al quale la Lega non ha preso parte.
La presenza delle due pasionarie espulse da Salvini, avevano reso l’aria irrespirabile all’interno del partito molisano. Tant’è che le due, una volta fuori, hanno deciso di indossare i panni delle ‘guerriere’ creando il movimento ‘Prima il Molise’. Una scelta, quella di Tramontano ‘papabile candidato’, indicato proprio da Salvini, che dunque spiazza i movimenti civici i quali, nel corso della riunione con il partito del Popolo della Famiglia, avevano trovato l’accordo sulle figure di Francesco del Greco, Francesco Pilone e Corrado Di Niro.
Intanto all’interno del Movimento 5 Stelle si fa sempre più insistente l’ipotesi Gravina. Lui al momento non dà certezze né smentisce la sua candidatura. Il suo resta comunque il nome più accreditato e la conferma arriverà probabilmente questo pomeriggio, alle ore 16.30, nel corso della riunione convocata dall’esponente grillino presso il coworking Inflazione Caotica in contrada Colle delle Api a Campobasso.
Ancora nessun dato certo per quanto riguarda invece la coalizione del centrosinistra, dove non è ancora ben chiaro se la scelta ricadrà sulla riconferma dell’attuale sindaco Antonio Battista o sull’ipotesi primarie. Anche se, per quest’ultima opzione, il tempo gioca nettamente a sfavore.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.