Menù

Assemblea dei Borghi più belli a Fornelli: Tedeschi traccia un bilancio

«L’Assemblea nazionale dei Borghi più belli d’Italia ha fatto conoscere il nostro comune in tutta Italia». È questo il commento del sindaco Giovanni Tedeschi in merito alla tre giorni di eventi che si è tenuta nel borgo nelle scorse settimane. L’Assemblea nazionale dei Borghi più Belli d’Italia ha rappresentato una vetrina straordinaria per Fornelli e per tutto il Molise. Dal 22 al 24 marzo in paese sono arrivati sindaci ed amministratori provenienti da tutta Italia e migliaia di turisti per conoscere le bellezze del borgo. Ma non solo. È stato un reale e concreto momento di confronto con i vertici della politica regionale con i quali l’amministrazione comunale di Fornelli ha potuto fare un bilancio delle attività svolte e pianificare i prossimi passi verso la promozione turistica del territorio. L’iniziativa, realizzata con il patrocinio della Regione Molise, prevede una tre giorni all’insegna della cultura, della musica, dello spettacolo, oltre a mostre, visite guidate e convegni sul tema. A tracciare il bilancio dell’evento il primo cittadino di Fornelli, Giovanni Tedeschi.
«L’Assemblea nazionale dei Borghi – ha spiegato Giovanni Tedeschi –, considerato lo spessore dell’evento, resterà nella storia del nostro comune. Ne sono la prova le attestazioni di apprezzamento che continuano ad arrivarci dai colleghi d’Italia che vi hanno preso parte. L’amministrazione comunale da me guidata ormai da 10 anni ha lavorato e creduto fortemente sulle potenzialità del centro storico cittadino, investendo in esso, anche grazie ai finanziamenti ricevuti, diversi milioni di euro – ha continuato il sindaco di Fornelli –. L’ingresso nei Borghi più Belli d’Italia, assieme alla miriade di eventi e manifestazioni storico-culturali, hanno contribuito a rendere Fornelli uno dei Borghi molisani più conosciuti nella nostra regione e in Italia. Un traguardo storico per noi se si pensa alle condizioni in cui si trovava. Esprimo dunque grandissima soddisfazione per la tre giorni dell’Assemblea e ringrazio la Regione, gli organi di stampa, il personale del Comune e quanti hanno lavorato per la buona riuscita. Lavoriamo ora – ha concluso il primo cittadino – a un altro grande progetto, il cui iter è già avviato, che riguarda l’acquisto di parte del palazzo Laurelli, che potrà davvero rappresentare una chicca per le idee che abbiamo in mente di realizzare».
Un importante riconoscimento, dunque, per il centro della provincia di Isernia e una nuova occasione per far conoscere a tutta Italia le peculiarità storiche e paesaggistiche che rendono unico il territorio.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.