Menù

Campobasso, Partito democratico nel segno della continuità: riconfermato Battista

Campobasso, Partito democratico nel segno della continuità: riconfermato Battista

La fumata bianca è finalmente arrivata. Il Partito democratico sceglie la strada della continuità e, esattamente come a Termoli, riconferma il sindaco uscente anche nel capoluogo.
Antonio Battista guiderà la coalizione del centrosinistra alla tornata elettorale del 26 maggio: l’intesa è stata raggiunta ieri sera al termine dell’assemblea del circolo cittadino. Dopo settimane di trattative convulse con le altre forze politiche e i movimenti civici, il partito guidato da Vittorino Facciolla ha scelto di puntare nuovamente sullo stesso nome che nel 2014 ha conquistato lo scranno più alto di Palazzo San Giorgio.
Del resto nessuna altra candidatura – almeno ufficialmente – era stata avanzata all’interno del partito che correrà senza l’appoggio dell’unico movimento civico con cui aveva intavolato una trattativa.
Io Amo Campobasso, i cui rappresentati avevano chiesto discontinuità rispetto all’amministrazione uscente, domenica sera ha ufficializzato la fine del confronto e l’impossibilità di un percorso comune.
«Il lavoro svolto dalle delegazioni in queste settimane è stato proficuo e costruttivo. Nonostante ciò, si è riscontrata l’impossibilità di raggiungere un’intesa.
Posizioni programmatiche divergenti non hanno consentito ulteriori approfondimenti della discussione. Inoltre, il mandato delle rispettive delegazioni non permette il raggiungimento di alcun accordo. Io Amo Campobasso – hanno annunciato – prosegue il suo percorso di aggregazione di tutte le forze civiche e democratiche che in città si riconoscono nel suo manifesto fondativo e auspica che in futuro le forze democratiche e progressiste di Campobasso possano riprendere a dialogare, nella condivisione degli obiettivi di rinascita della città». A sostegno del sindaco uscente, invece, gli altri partiti della sinistra, Comunisti, Leu e Socialisti. Resta ancora un’incognita Italia in Comune, partito rappresentato a Campobasso dal consigliere Pino Libertucci, che in diverse occasioni ha declinato l’invito del segretario Facciolla a prendere parte alle trattative.
Al di là delle possibili alleanze, ancora tutte da definire, il dado è tratto e la candidatura di Antonio Battista verrà ufficializzata nelle prossime ore.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.