Menù

A Isernia risorse per scuole, parchi e impianti sportivi: l’Aula dà il via libera al bilancio

A Isernia risorse per scuole, parchi e impianti sportivi: l’Aula dà il via libera al bilancio

Dopo anni complessi dal punto di vista finanziario «finalmente un bilancio degno di questo nome perché ci sono risorse disponibili per la collettività. Un lavoro importante, il migliore che potevamo fare». Lo ha evidenziato il sindaco di Isernia Giacomo d’Apollonio nel corso della seduta di martedì sera del consiglio comunale di Isernia, indetta per l’approvazione del Bilancio di previsione. Il documento contabile, seppur oggetto di critiche da parte degli esponenti dell’opposizione, alla fine è stato approvato a larga maggioranza, anche alla luce dei nuovi equilibri che si sono delineati. Il via libera è infatti stato dato con 25 voti favorevoli e 6 contrari.
A illustrare i dettagli tecnici è stato il consigliere delegato Giampiero Mancini, che ha evidenziato le risorse previste per i vari settori: circa 300mila euro per la pubblica istruzione (cofinanziamento spese di progettazione scuola innovativa; eventuale noleggio scuola in legno); 585mila euro per sport ed edilizia sportiva (cofinanziamento palestra scuola Tagliente; manutenzione stadio e palazzetto dello sport; promozione e contributi società sportive); 770mila euro circa per la viabilità; 75mila euro per i trasporti (tra cui l’acquisto di autobus e attrezzature); 600mila per parchi, frane e decoro urbano; 330mila per la cultura (stagione teatrale e lavori di sistemazione auditorium); 820mila euro circa per i lavori pubblici (manutenzione immobili comunali e realizzazione di 2 chilometri di reti fognarie e idrica); 60mila euro per il commercio, che si tradurranno in incentivi alle imprese. Inoltre sono stati stanziati 560mila euro per i debiti fuori bilancio, di cui 135mila euro afferenti al I settore-Ufficio personale (per 2 contenziosi con dipendenti comunali che hanno visto l’ente soccombere); 75mila euro relativi al II settore-Affari generali; 350mila euro afferenti al III settore Lavori pubblici e ambiente.
Archiviata la questione bilancio e potendo contare sulla tenuta della maggioranza, per l’amministrazione è tempo di affrontare le varie criticità che si stanno registrando, prima fra tutte quella dei parcheggi a pagamento. Al momento la procedura legata all’affidamento del servizio alla ditta vincitrice della gara è stato sospeso per accertamenti. Sulla vicenda, negli ultimi giorni sono state presentate due interrogazioni. La prima porta la firma del capogruppo di Forza Italia Raimondo Fabrizio, che chiede di sapere «come sia stato possibile che il bando attraverso cui è stata espletata la gara sia diverso a quanto approvato e votato in commissione e in consiglio». Fabrizio chiede anche di conoscere i provvedimenti adottati nei confronti del responsabile della situazione che si è determinata. E, sempre sulle soste a pagamento, il consigliere del M5S Mino Bottiglieri ha presentato formale richiesta, sottoscritta da altri sei consiglieri, di convocare un’adunanza aperta per un confronto sulla questione.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.