Menù

Cambio ai vertici, tre nuovi dirigenti in questura

Tre nuovi dirigenti negli uffici di via Tiberio. Ieri mattina la presentazione e il benvenuto del questore Mario Caggegi e del vicario Nicolino Pepe. Nevio Di Vincenzo è il nuovo dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Termoli e prende il posto di Vincenzo Sullo.
Nato nel 1974, abruzzese, Nevio Di Vincenzo dopo essersi laureato con lode in Giurisprudenza presso l’Università di Pisa, ha iniziato la propria carriera nel 2004, frequentando il corso di formazione per Commissari della Polizia di Stato.
Nel corso degli anni ha ricoperto vari incarichi , tra cui quello di Vice Dirigente dell’U.p.g.s.p. e della Digos presso la Questura di Padova , quello di Dirigente della Digos presso la Questura di Ferrara e, successivamente, ha diretto la Digos della Questura di Vicenza, ove nell’ultimo anno di permanenza ha ricoperto l’incarico di Capo di Gabinetto. Ha condotto, inoltre, vari e operazioni di Polizia Giudiziaria che hanno portato, tra l’altro, nel 2015, all’espulsione per motivi di sicurezza, di un imam algerino, responsabile di attuare forme radicali di indottrinamento ed anti-occidentali e, nel 2016, all’espulsione, sempre per motivi di sicurezza, di un imam marocchino responsabile di analoghe forme di predicazione.
Arriva invece dalla Questura di Bologna il commissario capo Egidio Mignogna. Proveniente dai ruoli degli Ufficiali dell’ex Corpo forestale dello Stato, dal 1° gennaio 2017, in virtù del Dlgs 177/2016, è entrato a far parte dei ruoli dei Funzionari della Polizia di Stato.
Il dottor Mignogna, nato in provincia di Benevento nel 1972, vanta nel suo curriculum due lauree, una in Scienze forestali, con specializzazione in attività investigativa in campo ambientale e l’altra in Ingegneria Ambientale. Dopo aver frequentato, dal 2011, il corso biennale di formazione per Commissari del Corpo Forestale dello Stato, è stato assegnato al Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Novara, dove ha svolto la funzione di Comandante Provinciale e contestualmente di Responsabile del Nucleo investigativo di Polizia Ambientale. Nel 2015 è stato trasferito alla Sezione Operativa della Direzione Investigativa Antimafia di Brescia, ove è rimasto per circa due anni.
Successivamente, nel settembre del 2017, transitato nella Polizia di Stato, è stato assegnato alla Questura di Bologna quale Funzionario addetto all’Ufficio Immigrazione, come responsabile della III e IV Sezione. Presso la stessa sede ha svolto, inoltre, numerosi servizi di ordine pubblico.
È invece molisano il nuovo dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Molise: Gabriele Di Giuseppe – che assume l’incarico lasciato dal dottor Tommaso Vecchio –, nato a Termoli nel 1986, si è laureato con lode in Giurisprudenza e, dopo aver frequentato il corso biennale di formazione per Commissari della Polizia di Stato presso la Scuola Superiore di Polizia, è stato assegnato alla Questura di Macerata, quale Dirigente dell’U.p.g .s.p., svolgendo nello stesso periodo il ruolo di vice capo di Gabinetto. A Macerata ha inoltre, diretto a scavalco l’Ufficio Immigrazione, occupandosi della istituenda frontiera marittima presso il Porto di Civitanova Marche.
Durante la sua permanenza nel capoluogo marchigiano, ha svolto diverse attività investigative, partecipando, congiuntamente alla Squadra Mobile, ad operazioni contro il narcotraffico e contribuendo alla cattura di numerosi delinquenti appartenenti alla criminalità nigeriana.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.