Menù

Ricariche a scrocco nelle tabaccherie di Isernia: arrestato

Ricariche a scrocco nelle tabaccherie di Isernia: arrestato

Autore di numerose truffe ‘ricarica e scappa’, aveva messo a segno diversi raggiri ai danni di ricevitorie e tabacchi della provincia di Isernia. Un modus operandi ben collaudato quello utilizzato da un 33enne di Castel Volturno, finito nella rete dei Carabinieri.
Stando a quanto ricostruito dagli investigatori, l’uomo entrava nelle ricevitorie e chiedeva di poter ricaricare la sua Postepay, per importi sempre piuttosto alti, a volte anche di diverse centinaia di euro. E appena notava l’avvenuta transazione da parte del gestore, riusciva a fuggire via senza pagare. L’uomo, dal litorale domizio aveva scelto la zona del Molise, in particolare Isernia e comuni limitrofi, per portare a termine i suoi raggiri.
Naturalmente i titolari delle ricevitorie vittime dei vari raggiri hanno denunciato l’accaduto, chiedendo l’intervento dei militari dell’Arma. Sono state così avviate le indagini del caso e, nel giro di poche settimane, grazie anche alle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza dei locai presi di mira, è stato possibile dare un volto e un nome a R.M. , autore delle ricariche a scrocco. Una volta certi dell’identità del truffatore, il 33enne è stato rintracciato e arrestato. L’ordine di carcerazione è stato eseguito dai carabinieri, su delega dell’Autorità giudiziaria di Isernia.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.