Menù

Abbandona il suo cucciolo in strada: scatta la denuncia

Abbandona il suo cucciolo in strada: scatta la denuncia

Abbandona il suo cucciolo lungo una strada periferica della provincia e scatta la denuncia per un pensionato.
Come spesso accade nei periodi di festa gli animali pagano il prezzo di qualche giorno di relax che i loro padroni decidono di concedersi lontano da tutti. Con l’arrivo delle feste, infatti, ogni anno molti animali domestici vengono abbandonati e la maggior parte di loro rischia di morire di fame, per un incidente o anche per maltrattamento. Vagando senza meta per le strade diventano, inoltre, un pericolo anche per gli automobilisti.
Purtroppo questo fenomeno è ancora molto diffuso nonostante sia risaputo che causa estrema sofferenza agli animali, non solo fisica ma anche psicologica. Cani e gatti si ritrovano, infatti, soli e spaesati, a girare senza meta alla ricerca dei loro amati padroni. È il caso che si è verificato negli scorsi giorni in provincia Isernia. Un pensionato ha abbandonato il suo cucciolo lungo una strada della periferia isernina, allontanandosi velocemente con la sua autovettura. Un cane, meticcio, di taglia media che ha meno di un anno. L’uomo, però, non aveva considerato che qualche passante aveva assistito alla scena. Testimoni, infatti, indignati per l’accaduto, hanno segnalato ai Carabinieri della Compagnia di Isernia il modello dell’automobile e la targa parziale. Così sono partiti gli accertamenti per ricostruire l’accaduto. I militari dell’Arma, dunque, hanno avviato immediatamente le indagini per rintracciare l’autore dell’insensibile gesto. Un’impresa difficile se si considera che il cucciolo era sprovvisto di microchip, ma grazie agli elementi raccolti sono riusciti a dare un volto e un nome al proprietario. Nei confronti dell’uomo è scattata una denuncia per abbandono di animali. Il cucciolo, invece, è stato poi affidato ad un’apposita struttura di ricovero per animali. È stato assistito e ora in ottima salute.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.