Menù

Frontale al cimitero francese di Venafro, il conducente della Golf aveva bevuto

Reduce dalla pasquetta trascorsa con gli amici al lago di Cardito, il 25enne operaio di Cassino alla guida della Volkswagen Golf diretto nella città laziale aveva bevuto un pò più del consentito.
Il giovane, che viaggiava a bordo della Volkswagen insieme all’amico barista di Cassino, giovanissimo anche lui, è infatti risultato positivo all’alcol test. Il tasso alcolemico misurato dai Carabinieri della Compagnia di Venafro intervenuti sul posto ha dato un responso inequivocabile: oltre il doppio rispetto allo 0,50 g/litro previsto come limite dalla normativa vigente. Così, il 25enne è stato denunciato per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche. Al ragazzo è stata inoltre sequestrata l’autovettura e ritirata la patente di guida.
L’incidente frontale avvenuto nel pomeriggio di lunedì nei pressi del cimitero francese ha provocato due feriti: marito e moglie a bordo della Fiat Punto. La donna, 55enne di Venafro, sarebbe in condizioni gravissime. Trasportata al “Veneziale” di Isernia dall’ambulanza di Isernia Soccorso, è stata trasferita nella notte al “Cardarelli” di Napoli dove si trova in prognosi riservata. “Curiosità”: la donna rimasta gravemente ferita è sorella della signora che nei mesi scorsi ha subìto un incidente stradale nei pressi del Palace Hotel.
L’uomo, 59enne, alla guida della Punto è rimasto ferito invece in maniera meno grave e se la caverà in pochi giorni.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.