Menù

Candidati ai nastri di partenza: 22 i Comuni della provincia di Isernia che torneranno al voto

Candidati ai nastri di partenza:  22 i Comuni della provincia di Isernia che torneranno al voto

Il termine per la presentazione delle liste, fissata per oggi a mezzogiorno, darà di fatto il via alla campagna elettorale in vista delle amministrative del prossimo 26 maggio. Sono 22 i Comuni della provincia di Isernia che torneranno al voto per eleggere sindaco e consiglieri. Alle urne sono chiamati i cittadini di Belmonte del Sannio, Carovilli, Castel Del Giudice, Castelpetroso, Castelverrino, Cerro al Volturno, Filignano, Fornelli, Frosolone, Longano, Macchia di Isernia, Lino Gentile a Castel del Giudice, Macchiagodena, Miranda, Monteroduni, Pescopennataro, Pettoranello del Molise, Pietrabbondante, Rionero Sannitico, Rocchetta al Volturno, Sant’Agapito, Scapoli e Vastogirardi.
Poche le liste già presentate e, in molti casi le trattative per la composizione delle squadre da proporre si concluderanno questa mattina riservando con ogni probabilità più di una sorpresa.
Tra i sindaci che, salvo ripensamenti dell’ultima ora, hanno deciso di scendere di nuovo in campo ci sono Felice Ciccone a Macchiagodena, Giovanni Tedeschi a Fornelli, Daniel Colaianni, a Miranda, Custode Russo a Monteroduni, Tonino Minichiello a Rionero Sannitico e Giuseppe Di Pilla a Sant’Agapito.
Non sarà invece ricandidato Fabio D’Uva a Castelpetroso, che ha deciso di passare il testimone alla sua vice Michela Tamburri. Discorso analogo a Frosolone, dove il candidato sindaco sarà l’attuale vice Giuseppina Colarusso. Anche il primo cittadino di Longano Antonio Ditri ha deciso di chiudere la sua esperienza amministrativa da vertice dell’ente, mentre non hanno ancora sciolto le riserve i Mario Stasi (sindaco di Macchia d’Isernia) e Andrea Nini, primo cittadino di Pettoranello.
Tutti ricandidati poi i primi cittadini della Valle del Volturno: Lorenzo Coia a Filignano, Teodoro Santilli a Rocchetta a Volturno, Remo Di Ianni a Cerro al Volturno e Renato Sparacino a Scapoli. Per quel che riguarda le altre forze in camIn particolare a Filignano ci sarà almeno un’altra lista, con Federica Cocozza aspirante sindaco a contendere la fascia a Lorenzo Coia. A Rocchetta a Volturno comunque andrà il 26 maggio alla guida del Comune ci sarà un sindaco con esperienza nel ruolo: infatti a sfidare Teodoro Santilli c’è Antonio Giannini, già primo cittadino. A Cerro al Volturno Remo Di Ianni, che si ripresenterà praticamente con la stessa squadra, avrà di fronte il gruppo di Roberto Fattore (potrebbe essere proprio il dirigente della Lega il capolista). A Scapoli contro Renato Sparacino fin a qualche ora fa si stava febbrilmente organizzando un’altra lista con volti storico dell’ amministrazione scapolese e new entry.
Secondo le indiscrezioni della vigilia, in diversi centri è prevista la presentazione di liste civetta, mentre si prevede uno scontro acceso in Comuni come Frosolone e Rionero Sannitico, dove a contendersi la guida del Municipio dovrebbero essere ben tre compagini.
Altro dato da evidenziare, infine, è la difficoltà che nella maggior parte dei casi si è riscontrata nel trovare candidati consiglieri disposti a mettersi in gioco. Segno forse, ancora una volta, della disaffezione nei confronti della politica, compresa quella locale.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.