Menù

Tenta di lanciare cellulari e droga nel cortile del carcere di Campobasso, scovato e arrestato

Tenta di lanciare cellulari e droga nel cortile del carcere di Campobasso, scovato e arrestato

Potrebbe essere stato lui negli ultimi mesi a rifornire di cellulari e sostanze stupefacenti i detenuti del carcere di via Cavour. Erano le 10 di ieri quando, un passante insospettito dall’atteggiamento di un uomo, un 45enne romano, che si trovava nei pressi del muro di cinta del carcere intento a cercare di lanciare un marsupio al suo interno, ha allertato la pattuglia dei Carabinieri in servizio di prevenzione e pronto intervento che stava transitando poco distante.
Acquisita la descrizione dell’uomo, i militari si sono precipitati sul posto mettendosi alla sua ricerca e scovandolo poco dopo nei pressi della locale stazione ferroviaria. Fermato e perquisito è stato trovato in possesso di circa 400 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish occultata all’interno di un borsone nero che aveva con sé, oltre che ad uno spinello e 3 telefoni cellulari dei quali uno di dimensioni ridotte. Condotto immediatamente negli uffici della Caserma di Via Mazzini, il 45enne è stato sottoposto ad ulteriori accertamenti. Le indagini sono proseguite anche all’interno della struttura carceraria al fine di verificare se fosse stata introdotta illecitamente della droga o telefoni ma con esito negativo.
Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto per detenzione di droga ai fini di spaccio e condotto presso in carcere dove dovrà attendere l’udienza di convalida così come disposto dal sostituto procuratore di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso.
Tutta la droga sequestrata verrà trasmessa al LASS di Foggia per le analisi quantitative e qualitative al fine di verificare l’esatto numero di dosi che avrebbe potuto generare.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.