Menù

Guglionesi, scoperti 50 chili di “erba” e attrezzi agricoli rubati

Guglionesi, scoperti 50 chili di “erba” e attrezzi agricoli rubati

Scoperta “stupefacente” quella fatta dai Carabinieri della stazione di Guglionesi e della compagnia di Termoli in contrada Malecoste, sulla sp 168. Un capannone agricolo di proprietà di un ignaro residente al Nord che giunto sul posto ha trovato lucchetti cambiati e dentro tantissime piante, probabilmente marijuana. Nella mattinata di mercoledì, nell’ambito di un servizio di controllo aree rurali, disposto dalla Compagnia carabinieri di Termoli, volto alla prevenzione e repressione dei reati predatori in danno di aziende agricole, i Carabinieri della stazione di Guglionesi, allertati dal proprietario, hanno proceduto al controllo di un capannone agricolo. Nel corso del controllo, all’interno dello stabile sito nella prima periferia del comune molisano, i Carabinieri hanno trovato un bazar di refurtiva. La refurtiva rinvenuta – del valore commerciale di oltre 30mila euro – è di varia tipologia. Primo fra tutti un automezzo Iveco Daily completo di gru per montaggio, risultato provento di furto in Termoli, in pregiudizio di un privato cittadino che nel mese di ottobre dello scorso anno aveva sporto regolare denuncia al Comando di via Brasile. Oltre al mezzo, diversi sono stati gli arnesi da potatura, attrezzi da ferramenta, materiali da imballaggio, motoseghe, tosaerba, nonché reti da pesca e motori fuoribordo per imbarcazioni. L’immediato controllo tramite le banche dati in uso alle forze di polizia, nonché la sinergia con il comando stazione di Termoli, ha permesso agli operanti di individuare, nel volgere di pochissimo tempo, i proprietari di tutta la refurtiva che sono già stati convocati per le procedure a norma di legge. Come già successo nel recente passato, nel corso dell’attività all’interno del predetto capannone, I Carabinieri hanno rinvenuto un ingente quantitativo di sostanza stupefacente, del tipo marijuana, parte in essiccazione e parte già raccolta in appositi contenitori, il cui peso complessivo supera i 50 chilogrammi. Immediato è scattato il sequestro in attesa delle analisi di laboratorio e delle determinazioni della Magistratura requirente di Larino. Al momento sono al vaglio degli inquirenti alcuni indumenti, nonché materiale per il travisamento, rinvenuti in prossimità del mezzo, che lasciano presumere ad una base logistica utilizzata come ricovero refurtiva dagli autori di reati predatori (furti e rapine) che a seguito dell’incessante attività dei Carabinieri della compagnia di Termoli, da un po’ di tempo hanno avuto una significativa battuta di arresto in tutto il circondario. Gli accertamenti di laboratorio potrebbero dare un volto ed un nome a chi utilizzava indebitamente il capannone dell’ignaro cittadino di Guglionesi e deteneva il quantitativo di stupefacente e magari aveva messo a segno i colpi sul territorio del basso Molise. I controlli disposti dal comandante della compagnia Carabinieri proseguiranno nel corso dell’imminente fine settimana e saranno intensificati negli orari notturni, con il preciso scopo di prevenire reati predatori e contro il patrimonio sia pubblico che privato.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.