Menù

Dall’ambiente al commercio, Gravina: non c’è sviluppo senza identità

Dall’ambiente al commercio, Gravina: non c’è sviluppo senza identità

Ha incontrato i cittadini aprendo con loro il confronto rispetto alle principali problematiche che attanagliano alcune aree del capoluogo. Roberto Gravina, candidato sindaco al comune di Campobasso per il Movimento 5 Stelle, con il Tour dei Quartieri ha visitato dal 7 al 18 maggio le zone nevralgiche della città con l’intenzione di raccogliere istanze ed esigenze per concertare, insieme agli abitanti, nuove immediate soluzioni.
«Non c’è sviluppo senza identità – ha dichiarato Gravina durante l’incontro itinerante con gli abitanti della zona di via Principe di Piemonte e via Monsignor Bologna – Campobasso deve saper ripensare la propria identità riappropriandosi del suo ruolo di città capoluogo. Per fare questo, lavoreremo in sinergia con Regione, Università, Terzo Settore e gli altri enti territoriali creando un nuovo patto di sviluppo per la città. Punteremo sulla creazione della “Cittadella della Sostenibilità”: un polo multifunzionale nell’area fieristica di Campobasso per la ripresa produttiva del capoluogo e per creare un punto di incontro tra soggetti in grado di fare innovazione per una vera e propria “future factory”. A questa affiancheremo un “Centro del riuso”, un “social market” e un polo dell’agroalimentare a filiera corta in stretta connessione con il Mercato Coperto e con le piccole attività commerciali. Daremo impulso al commercio del centro cittadino e investiremo su politiche mirate al sostegno del turismo e della cultura come volano di crescita dell’intera città, interessando direttrici urbane, quartieri, contrade e comuni limitrofi»
Domattina, alle ore 10.30, il candidato sindaco ha indetto una conferenza stampa nell’area dell’ex Roxy per discutere delle problematiche reali legate a quella zona della città.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.