Menù

Venafro, “buche” nelle strade: in arrivo una colata di asfalto

Saranno con ogni probabilità sei le strade interessate dai lavori di rifacimento asfalto in città nelle prossime settimane.
Un paio di vie verranno completamente riattate, mentre per altre quattro si procederà a mettere le classiche “pezze”.
Sia come sia, l’amministrazione comunale e gli uffici municipali hanno praticamente stilato l’elenco delle strade beneficiarie dell’intervento di “messa in sicurezza della viabilità” come da fondi statali di recente acquisiti da Palazzo Cimorelli. Grazie soprattutto al ribasso di oltre il 40% ottenuto dal Comune, sarà possibile effettuare ampie riparazioni.
In questo modo anche il contenzioso potrebbe giovarne considerato che a Venafro è prassi frequente recapitare richieste di indennizzo per cadute o incidenti dovuti alle buche nell’asfalto.
Dunque, secondo il piano dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alfredo Ricci con il vice Marco Valvona delegato ai Lavori pubblici, due vie saranno pressoché rifatte totalmente: via Giotto di Bondone e la malandata via Pretorio.
Quasi certamente l’operazione, grazie ai 50mila euro stanziati dal fondo complessivo di 100mila euro assicurato dal decreto del Viminale dello scorso 19 gennaio, consentirà di mettere poi “pezze” anche nell’area che ricomprende via Caravaggio, via Michelangelo Buonarroti, via Raffaele Sanzio e via Leonardo da Vinci. Qui (come si vede chiaramente dalle foto) sono infatti presenti numerose “buche” che Palazzo Cimorelli provvederà ad ‘appianare’ per la felicità di automobilisti e pedoni.
Ricordiamo che i fondi extra sono giunti al Municipio con il decreto del Ministero dell’Interno che ha previsto contributi a pioggia per i Comuni con popolazione fino a 20mila abitanti “per la realizzazione di investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale”.
L’amministrazione venafrana ha deciso di impegnare così 50mila euro per le strade, 30mila per le scuole e 20mila euro per palazzo San Francesco.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.