Menù

Si pente e decide di costituirsi, «ho rapinato io le tre farmacie»

È un giovane campobassano di 22 anni, già noto alle forze dell’ordine per problemi di tossicodipendenza, l’autore della tentata rapina nella farmacia Nerilli di via Monforte dello scorso 18 giungo. È stato proprio il 22enne, residente nel centro storico, a confessare tutto agli agenti della squadra Mobile. Sabato pomeriggio si è recato negli uffici di via Tiberio per autodenunciarsi e ha raccontato di aver messo a segno anche il colpo nella farmacia di Mirabello Sannitico (dopo aver rubato insieme ad un complice un’auto in città) e il furto nella farmacia di Trabocchi di Termoli. Colpi, questi ultimi, che gli hanno fruttato complessivamente 1200 euro. Soldi che molto probabilmente ha ‘reinvestito’ per acquistare la droga.
Gli agenti hanno raccolto le dichiarazioni e mandato gli atti in Procura, in attesa che il pm convochi il giovane e il suo difensore per l’interrogatorio. Se anche in quell’occasione il ragazzo confermerà la versione si procederà nei suoi confronti (con una eventuale denuncia o misura cautelare).
Pare che il giovane pentito e stanco di essere ‘schiavo’ della droga, abbia chiesto di poter scontare l’eventuale pena in una comunità di recupero per tentare di uscire dal tunnel della tossicodipendenza. Una condizione che purtroppo accomuna sempre più giovani molisani, come più volte sottolineato dal procuratore D’Angelo, e che li spinge a commettere numerosi reati.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.