Menù

Isernia, aggredisce carabinieri e infermieri: arrestato un operaio ubriaco

Isernia, aggredisce carabinieri e infermieri: arrestato un operaio ubriaco

Aveva ‘alzato il gomito’ e per questo ha dato in escandescenza, aggredendo i Carabinieri e il personale del 118. Tutto è cominciato la scorsa notte, quando un operaio ubriaco stava infastidendo i residenti di una piazza ne centro storico con intollerabili rumori. A quel punto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Isernia per verificare la situazione e riportare la calma, ma hanno trovato l’uomo in un evidente stato di alterazione psico-fisica dovuta all’assunzione di sostanze alcooliche. L’operaio, vedendo l’arrivo dei militari dell’Arma, ha dato in escandescenza e li ha minacciati e aggrediti. Per questo nei suoi confronti è stato l’arresto per resistenza, oltraggio e lesioni personali a pubblico ufficiale. Ma non soltanto. L’arrestato è stato portato al Pronto Soccorso per la successiva fase di assistenza a una presunta intossicazione. Ma anche qui la situazione è degenerata. L’uomo si è, infatti, avventato contro il personale sanitario del 118, aggredendo verbalmente e fisicamente anche due infermiere durante il turno di lavoro. I carabinieri, dopo aver completato tutte le formalità di rito, hanno dichiarato in stato d’arresto l’operaio e lo hanno sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione, su disposizione del magistrato di turno.
Intanto continua anche l’attività dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Isernia nell’ambito dei servizi di contrasto e controllo dell’anti-caporalato in ambito nazionale. I militari dell’Arma hanno denunciato all’autorità giudiziaria l’amministratore di un’azienda agricola per violazione della normativa riguardante l’idoneità della mansione svolta. Nel corso dell’attività di accertamento venivano riscontrate irregolarità sia per l’azienda stessa che per i lavoratori impiegati, determinando la contestazione di ammende per un importo complessivo pari a circa 5mila euro.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.