Menù

Risorse per completare l’auditorium di Isernia, d’Apollonio: «Fondi attesi da anni»

Nuove prospettive di sviluppo si profilano nel capoluogo pentro grazie ai fondi del Cis, che ha destinato a Isernia 16 milioni di finanziamenti per potenziare le risorse della città e rilanciare il turismo provinciale.
Il tavolo istituzionale del Cis Molise (Contratto Istituzionale di Sviluppo per la regione Molise), presieduto dal capo del Governo Giuseppe Conte e di cui fa parte anche il sindaco Giacomo d’Apollonio, ha dato ieri il via libera a 66 progetti immediatamente finanziabili per un importo di oltre 220 milioni di euro. A Isernia sono destinati quasi 16 milioni. Di questi fondi 13 milioni saranno finalizzati al completamento dell’auditorium Unità d’Italia, altri 2,1 milioni saranno utilizzati per un progetto sui tratturi presentato unitamente ad altri 61 Comuni e, infine, 650mila euro destinati a corsi di alta formazione dell’Unimol, che avranno luogo in città. «Per quanto riguarda l’entità dei finanziamenti – ha dichiarato il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio – il progetto più importante del Cis è quello relativo allo sviluppo turistico lungo i tratturi molisani, per un ammontare complessivo che sfiora i 130 milioni di euro, 2 dei quali sono riservati a Isernia. La nostra città, però, beneficerà soprattutto di risorse economiche finalizzate all’ultimazione dell’auditorium. Si tratta di 13 milioni di euro – ha precisato il primo cittadino – destinati al completamento edilizio dell’edificio. L’auditorium, come si ricorderà, fu una delle grandi opere realizzate dal governo nazionale in occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia, ma non venne completato. Avere ottenuto un cospicuo finanziamento per la sua ultimazione – ha aggiunto d’Apollonio – è il raggiungimento d’uno degli obiettivi più qualificanti dell’attuale amministrazione comunale, un obiettivo la cui valenza sarà accresciuta da altri due elaborati progettuali ad esso collegati in via complementare, e che fanno riferimento al bando per le periferie».
Il sindaco ha anche richiamato il Centro di eccellenza su ‘Data Science e Machine Learning applicata alla Medicina e alla Finanza’, una proposta presentata dall’Università degli Studi del Molise e finanziata dal Cis con circa 650mila auro. «Tale progetto – ha dichiarato ancora d’Apollonio – avrà a Isernia la sua parte attuativa iniziale, in alcuni locali dell’auditorium messi a disposizione dal Comune. Nei giorni scorsi, io e il rettore Brunese abbiamo sottoscritto una lettera di intenti che sancisce il nostro accordo». A Roma, durante le riunioni del tavolo istituzionale, è stato reso noto che ci sarà una seconda fase contrattuale, con nuove risorse finanziarie per il Cis Molise. A tal fine l’amministrazione comunale di Isernia ha già presentato altri tre progetti.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.