Menù

Dall’ambiente al sociale, presentato a Campobasso il I Festival dello Sviluppo Sostenibile

Dall’ambiente al sociale, presentato a Campobasso il I Festival dello Sviluppo Sostenibile

Legambiente Molise, in collaborazione con l’associazione Il Nostro Quartiere San Giovanni, il Comune di Campobasso, l’Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni del Molise e il Centro Servizi per il Volontariato del Molise, promuove e organizza il I Festival dello Sviluppo Sostenibile a Campobasso, intitolato “Da te solo a tutto il mondo” (dal titolo di un recente libro di Jared Diamond, studioso di geografia vincitore del Premio Pultizer nel 1997 per il libro “Armi Acciaio e Malattie”). Il programma dell’evento è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa al Parco “Eduardo De Filippo”, nel quartiere San Giovanni, lo stesso luogo che ospiterà il festival dal 15 al 17 luglio. Sono intervenuti il direttore di Legambiente Molise, Andrea De Marco, Alberto Cancellario, per l’associazione Il nostro quartiere San Giovanni, e l’assessore comunale all’Ambiente, Simone Cretella.
«L’obiettivo del festival – hanno spiegato ai giornalisti gli organizzatori -, è quello di promuovere e valorizzare la cultura della sostenibilità, intesa non solo nel suo principale significato ambientale, ma anche nelle sue diverse declinazione a cominciare da quella sociale; il nostro intento mira ad avvicinare fasce sempre più ampie di popolazione al tema e stimolare l’intervento di privati e pubblici affinché assumano iniziative concrete e rilevanti per migliorare le condizioni economiche, sociali e ambientali della comunità».
Tre i temi che rispettivamente contraddistingueranno le tre giornate del festival: “Cambiamenti Climatici”, “Nutrire il Pianeta” e “Lo Sviluppo come libertà”. Ogni serata sarà articolata in due momenti distinti pensati per coinvolgere tutte le fasce di età con laboratori didattici e stand espositivi nel primo pomeriggio e lezione-incontro tematica in serata. L’organizzazione delle giornate prevede a partire dalle ore 18 l’apertura degli stand con i laboratori didattici per bambini e ragazzi a cura di Legambiente Molise e Meteo in Molise per la giornata del 15 luglio, quello sull’apicoltura a cura di Legambiente Molise e Coldiretti Donne Impresa per il 16 luglio ed un brainstorming per parlare di parchi urbani nel pomeriggio del 17 luglio.
A seguire apertivi scientifici a cura dell’Organizzazione nazionale degli assaggiatori di vino sui temi “Vino e cambiamenti climatici”, “Vino e agricoltura” e “Vino e sviluppo del territorio”. Infine alle 21.30 le lezioni aperte.
Si comincia lunedì 15 con Valerio Rossi Albertini, ricercatore Ism-Cnr che interverrà sul tema “Cambiamenti climatici” dopo l’introduzione del presidente di Legambiente Molise, Manuela Cardarelli e di Chiara Cancellario del Comitato Scientifico di Legambiente Molise. Martedì 16 invece arriverà il giornalista Domenico Iannacone protagonista di una serata a metà tra teatro e televisione che prenderà spunto dal tema “Nutrire il pianeta”.
Iannacone dialogherà con il giornalista Enzo Luongo, commentando alcune delle sue inchieste televisive trasmesse su un maxischermo.
La serata sarà introdotta dal direttore di Legambiente Molise, Andrea De Marco.
Infine mercoledì 17 il tema sarà “Lo sviluppo è libertà” con la partecipazione di Marco Imperiale, direttore della Fondazione Con il Sud, Lorenzo Fioramonti, viceministro all’Istruzione, Università e Ricerca, e Nicola Corona, coordinatore progetti territoriali Legambiente onlus.
L’incontro sarà moderato dal giornalista Filippo Massari e sarà introdotto dal vicepresidente di Legambiente Molise, Giorgio Arcolesse.
Il festival è finanziato dalla Regione Molise nell’ambito dell’avviso pubblico “Finanziamenti per il sostegno di progetti di rilevanza locale promossi da organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale”.
Partner dell’iniziativa è anche la Cia Molise (Confederazione italiana Agricoltori).

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.