Menù

Provinciali, Pd verso la rinuncia: sfuma la candidatura di Valente

Provinciali, Pd verso la rinuncia: sfuma la candidatura di Valente

Anche l’ultimo tentativo è naufragato. La possibilità di una candidatura a presidente della Provincia di area dem (o quantomeno di centrosinistra) sembra accantonata definitivamente. Nonostante la proposta in zona Cesarini avanzata del segretario del Partito democratico Vittorino Facciolla nel corso della segreteria di venerdì sera, i dem con molta probabilità non correranno alle elezioni del prossimo 3 settembre. In serata più di qualcuno si era detto possibilista sul nome del sindaco di Vinchiaturo Luigi Valente, ieri invece è arrivata la fumata nera. Il primo cittadino in quota Italia in Comune, a meno di eclatanti colpi di scena, non correrà per il vertice di Palazzo Magno.
Una decisione dettata, così come avvenuto a Isernia, dalla legge dei numeri. Con il sistema del voto ponderato inserito dalla riforma Delrio, il centrosinistra ha pochissime chance di affermarsi in via Roma, visto che la gran parte delle amministrazioni provinciali sono a trazione centrodestra e il Comune più ‘pesante’, in termini di voti, è invece guidato dai 5 Stelle. I consiglieri di Palazzo San Giorgio detengono infatti un tesoretto che vale più di 12mila preferenze. Ma i grillini, seguendo la linea nazionale che prevede l’abolizione degli enti di secondo livello, il 3 settembre diserteranno le urne.
E così con il centrosinistra fuori dai giochi – a meno di sorprese dell’ultima ora – e i pentastellati che si sono già defilati dalla sfida, la palla passa al centrodestra. L’unico nodo resta quello sulla corsa unitaria della coalizione. L’asse Popolari per l’Italia- Udc ha già designato il suo cavallo vincente: il sindaco di Petrella Tifernina Alessandro Amoroso, già consigliere a Palazzo Magno. Ma Forza Italia resta in pressing sul primo cittadino di Termoli Francesco Roberti.
L’arcano verrà svelato mercoledì 14 agosto a mezzogiorno, termine ultimo per la presentazione delle candidature.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.