Menù

Ad Isernia un villaggio dello sport per imparare a conoscere e comprendere l’autismo

Il parco di Le Piane a Isernia si trasformerà per un giorno in un vero e proprio villaggio dello sport. Tutto pronto per dare vita l’8 settembre a ‘Un mondo a colori’, la manifestazione ludico sportiva rivolta a tutti i bambini e alle loro famiglie per una giornata di sensibilizzazione sul tema dell’autismo. Un evento di cui si sono fatti promotori la Fondazione Neuromed e la FreeRunners, con la collaborazione del Comune di Isernia, del Coni Molise e dell’associazione ‘Il Mondo e noi’.
La manifestazione è stata presentata ieri mattina in conferenza stampa a Palazzo San Francesco. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato Giacomo d’Apollonio (sindaco di Isernia), Mario Pietracupa (presidente della Fondazione Neuromed), Giampiero Mancini (delegato della Free Runners ), Gianni Stinziani (presidente dell’associazione “Un mondo e Noi”). La presentazione delle attività sportive e ludico-motorie, è stata curata da Elisabetta Lancellotta (delegato provinciale del Coni). I lavori sono stati moderati da Alba Di Pardo, genetista dell’lrccs Neuromed.
«Abbiamo ritenuto di realizzare e sostenere un’iniziativa – ha spiegato il presidente della Fondazione Neuromed Mario Pietracupa – che partisse dal basso e che potesse regalare ai bambini e alle famiglie che vivono situazioni di disagio un momento di ‘colore’, di vita normale, perché credo che sia questa la cosa più importante. A questo appello – ha poi evidenziato – hanno risposto in tantissimi. Sarebbe lunghissimo l’elenco se volessi fare i ringraziamenti. Questo vuole dire che esiste una sensibilità civile per il sociale e questo ci conforta molto e ci spinge ad andare avanti in questa direzione».
«L’iniziativa – ha spiegato il delegato della FreeRunners Giampiero Mancini – nasce perché la nostra società di atletica è molto attenta al sociale. È nata dall’idea di un gruppo di amici nel 2016 e da allora ha sempre portato avanti iniziative di questo tipo. L’aspetto legato alla corsa per noi è assolutamente relativo e complementare. Siamo molto attenti a quel che possiamo fare per il nostro territorio, per quel che concerne il recupero di alcune zone, certo. Ma soprattutto è per noi importante realizzare attività che abbiano un impatto sociale».
Il programma. La manifestazione avrà inizio alle ore 15 con ‘Suoniamo per un mondo a colori’. Alle 15.30 ‘Welcome con i rappresentanti istituzionali, le associazioni e gli esperti del mondo dell’autismo. Alle 16, invece, ‘Danziamo per un mondo a colori’. Alle 16.30 ‘aprirà’ il villaggio dello sport curato dal Coni. L’evento vedrà la partecipazione di esperti del settore provenienti dalle diverse realtà sanitarie della regione, quali neuropsichiatri infantili, psicologi, genetisti, terapisti occupazionali che saranno a completa disposizione per tutta la durata della manifestazione.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.