Menù

Campobasso, la musica del Maestro Beppe Vessicchio risuona nella Casa Pistilli

Il viaggio di Conad nella provincia italiana arriva a Campobasso. Da oggi e fino a sabato il capoluogo sarà la quarta tappa della quinta edizione del Grande Viaggio Insieme, il “giro d’Italia” che ormai da anni porta l’insegna nei tanti territori italiani, a scoprire le bellezze, i sapori e i saperi, ad ascoltare le voci della comunità. Saranno giorni dedicati all’incontro con le persone, alla pratica dello sport, alla degustazione del buon cibo, alla musica – con il Maestro Beppe Vessicchio ospite d’eccezione che terrà due concerti, uno al Savoia e uno nella residenza per anziani Casa Pistilli – e a riflettere sul valore delle filiere produttive agroalimentari nel territorio e sulle eccellenze del Paese.
Il tour – che ha toccato finora 40 città – si arricchisce quest’anno di un nuovo elemento che vede protagoniste le filiere agroalimentari, con l’obiettivo di valorizzare i produttori locali e le eccellenze del Made in Italy, senza dimenticare di continuare a dare spazio all’ascolto delle comunità. Si parla d’integrità, di trasparenza, di crescita e valorizzazione del territorio in termini di sostenibilità economica, sociale e ambientale con la consapevolezza che ogni grande impresa cresce bene se sa creare sviluppo, lavoro e valore. Protagonista della tappa molisana è la filiera della pasta e cereali, che rappresenta uno degli ingredienti di base della dieta mediterranea, uno dei simboli del Made in Italy ed uno dei principali riferimenti alimentari attraverso cui viene identificato il paese nel mondo. L’iniziativa è stata presentata ieri in Comune dal sindaco Roberto Gravina insieme all’assessore alla Cultura Paola Felice e al direttore sviluppo di Conad Adriatica Lucia Grandoni.
«Saranno giorni dedicati all’incontro con le persone, alla pratica dello sport, alla degustazione del buon cibo, alla musica e a riflettere sul valore delle filiere produttive agroalimentari nel territorio e sulle eccellenze del Paese.
Quando abbiamo ricevuto la proposta progettuale legata a questa manifestazione – ha spiegato il sindaco – ci siamo attivati per approfondire direttamente quanto ci veniva prospettato, perché abbiamo apprezzato e intuito sin da subito il respiro ampio e l’idea d’insieme alla base di questo Grande Viaggio.
Proprio come un viaggio che va compiuto senza improvvisazioni, ma con in testa mete ben precise da voler raggiungere, abbiamo vissuto e operato in questa lunga fase preparatoria sviluppata in sintonia con gli organizzatori e con Conad, per portare nella nostra città un evento nuovo, coinvolgente, stimolante e con risvolti che includeranno settori differenti tra loro, ma che stanno tutti ugualmente a cuore alla nostra Amministrazione.
Infatti, grazie alla collaborazione e al lavoro dell’assessore alla Cultura e alle Attività Produttive, Paola Felice, e dell’assessore alle Politiche Sociali e alla Pubblica Istruzione, Luca Praitano, il Grande Viaggio che Campobasso nei prossimi giorni si ritroverà a compiere, coinvolgerà ambiti sociali, scolastici, commerciali e culturali diversi e sarà per certi versi anomalo, differente da quelli ai quali siamo abituati e per i quali partiamo con valige già piene.
Questo viaggio va infatti compiuto facendo innanzitutto spazio in noi per vivere con un nuovo entusiasmo un momento di coesione sociale dal quale la nostra città potrà trarre ulteriori spunti di crescita per impostare eventi futuri sempre più articolati e dinamici».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.