Menù

L’onda verde di Isernia: gli studenti fondano ‘Giove’ per difendere l’ambiente

Hanno accolto e fatto proprio il messaggio lanciato da Greta Thunberg nella piena consapevolezza che è necessario essere parte attiva nella difesa, reale, dell’ambiente. E così, dopo la massiccia partecipazione alla giornata mondiale dello ‘sciopero per il clima’ che lo scorso 27 settembre ha visto oltre 1200 studenti scendere in piazza nel capoluogo pentro , è nato ufficialmente il comitato ‘Giove’, ovvero ‘giovane Isernia onda verde’. A costituirlo è stato un gruppo di adolescenti, intenzionati a mettere in campo strumenti efficaci per far comprendere agli adulti il ‘grido di aiuto’ lanciato dal pianeta. I ragazzi hanno infatti annunciato di aver deciso di unire le forze e mobilitarsi in difesa dell’ambiente e del proprio territorio. «Abbiamo il dovere morale – evidenziano i ragazzi in una nota – di sensibilizzare l’intera popolazione riguardo la nobilissima lotta contro l’inquinamento ambientale, problema troppo spesso sottovalutato. Da oggi verranno prese iniziative nelle varie comunità scolastiche superiori e saranno presentate diverse proposte al primo cittadino di Isernia Giacomo d’Apollonio. Da oggi – concludono – c’è ‘Giove’… per salvare la Terra».
Anche a Isernia dunque le giovani generazioni hanno dimostrato di aver compreso l’importanza della salvaguardia dell’ambiente. Già durante la manifestazione dello scorso 27 settembre hanno dato prova del loro impegno nella tutela del territorio.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.