Menù

Biferno e Trigno collegati da una pista pedonale e ciclabile grazie al Cis

Biferno e Trigno collegati da una pista pedonale e ciclabile grazie al Cis

Soddisfatto il sindaco di Castelmauro Flavio Boccardo per la firma del Contratto istituzionale di sviluppo. Il progetto finanziato, nato da un accordo con altri 10 comuni della zona, riguarda la realizzazione di un percorso pedonale e ciclabile per collegare il fiume Biferno al Trigno. Il Comune di Castelmauro, gli altri sono Acquaviva Collecroce, Guardialfiera, Montefalcone nel Sannio, Roccavivara, Montemitro, San Felice del Molise, Mafalda, Tavenna, Palata e Montecilfone, è il comune capofila di questa iniziativa.
«Sono oltre 300 i progetti presentati da comuni ed associazioni, di cui 153 finanziati e tra questi c’è anche quello di Castelmauro – afferma il primo cittadino – . Con responsabilità ed impegno costante abbiamo dato vita ad un primo progetto, che va nella direzione della valorizzazione del territorio, delle sue bellezze naturali, paesaggistiche e culturali da troppi anni dimenticate. Una promessa fatta e mantenuta. Con la firma apposta in Prefettura a Campobasso, come Comune capofila, ho sottoscritto il Contratto Istituzionale di Sviluppo con il presidente Conte e l’ad di Invitalia Arcuri. Un progetto esecutivo, concreto e realizzabile. È stato, infatti, oggetto delle dovute attenzioni ed apprezzato anche dai Ministeri e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la sua particolarità: un percorso pedonale e ciclabile che collega il Biferno al Trigno, attraversando gli 11 comuni che, a loro volta, hanno inserito le loro specificità. Un primo importante passo avanti, verso la valorizzazione che vogliamo dare al nostro territorio, grazie anche all’attenzione del presidente Conte con l’avvio del Cis per il nostro piccolo Molise. Idee, inizialmente astratte e chiare, che da oggi prendono forma e sostanza al di là delle sterili e strumentali critiche fatte. I fatti contano, le chiacchiere le lasciamo a coloro che sanno fare solo ciò! Castelmauro, quale Comune capofila, ha presentato ad Invitalia un progetto, caratterizzato dall’aggregazione di ben 11 comuni, condiviso e definito con i Comuni di Acquaviva Colle Croce, Guardialfiera, Montefalcone nel Sannio, Roccavivara, Montemitro, San Felice del Molise, Mafalda, Tavenna, Palata, Montecilfone. Un progetto nato e voluto per valorizzare il nostro territorio, che ha tracciato così una traiettoria all’interno della quale promuovere le specificità e le tante eccellenze, convinti come siamo che con l’unione si può vincere la sfida di uscire dall’isolamento, guardando in prospettiva allo sviluppo sostenibile. Abbiamo dimostrato che insieme si può! Abbiamo sin da subito avviato e promosso ogni azione necessaria per tentare di dare un’accelerazione alla svolta che tutti attendiamo. Il Cis rappresenta un punto di partenza, una “cornice” importante per il cambiamento, un’opportunità per i cittadini di vedersi inseriti in un contesto più ampio dove poter valorizzare le proprie idee. Stiamo dimostrando nei fatti che questa non è una amministrazione ripiegata su sé stessa, ma vogliamo tutelare l’interesse di tutti e non di pochi, convinti che solo tutelando il benessere collettivo possiamo dare le giuste risposte ai bisogni dei nostri concittadini. Abbiamo messo in campo anche altri obiettivi, come fatto in questa occasione, che porteremo avanti con responsabilità, serietà, tenacia e determinazione nell’interesse esclusivo dell’intera comunità e del suo benessere per migliorare la qualità della vivibilità dei cittadini castelmauresi. Questo è solo l’inizio! Castelmauro c’è ed è protagonista nel quadro della strategia complessiva del Cis del Molise! Grazie all’impegno quotidiano mio e di tutti i consiglieri di maggioranza! Colgo l’occasione per ringraziare tutti i castelmauresi che quotidianamente hanno fiducia in noi. Ringrazio i colleghi sindaci e amministratori – conclude Boccardo – con i quali collaboriamo per la valorizzazione del territorio.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.