Menù

Isernia, ubriachi al volante: tre giovani finiscono nella rete dell’Arma

Dopo aver mandato giù parecchi bicchieri di troppo si sono messi al volante delle loro auto. Pensavano di farla franca, invece avevano fatto male i loro conti i tre giovani automobilisti finiti nella rete dell’Arma.
Senza soluzione di continuità, anche nel corso del fine settimana che si è da poco concluso, i servizi preventivi di controllo del territorio, che la Compagnia Carabinieri di Isernia ha messo in campo, mediante il coordinamento delle pattuglie sul territorio, per la vigilanza delle maggiori vie di comunicazione, e garantire quella cornice di sicurezza nei vari comuni di competenza.
L’attenzione è stata rivolta in maniera più significativa alla guida in stato di ebbrezza, con l’impiego di etilometro e precursore.
Le pattuglie dislocate nel territorio, durante hanno sottoposto ad accertamento preliminare con precursore, tre giovani conducenti su 15. E, si diceva, per loro è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria per guida con un tasso alcolemico superiore al limite massimo consentito dalla legge. I controlli si sono concentrati lungo arteria principale del centro cittadino e sulla Statale 17, dimostrandosi estremamente efficaci anche come deterrente.
Non soltanto. L’attività di prevenzione e repressione legata al contrasto dello spaccio di stupefacenti ha consentito ai Carabinieri del Nor della Compagnia CC di Venafro, di individuare due giovani che avevano indosso una piccola quantità di hashish e marijuana ed un coltello a serramanico di una lunghezza di 22 centimetri di cui 10 di lama. Per i due è scattato il sequestro della sostanza e la denuncia all’Autorità Giudiziaria di Isernia.
I veicoli controllati sono stati 43 e le persone identificate 45. Nessuno sconto poi per gli automobilisti poco rispettosi del codice della strada. Sono infatti scattate 8 contravvenzioni e la decurtazione di 19 punti patente per un totale di somma verbalizzata di 721,00 euro. Le sanzioni applicate si sono rese necessarie perché non in regola con le norme sancite dal Codice della Strada, anche in ragione delle ultime normative. Nel corso dei controlli sono state effettuate anche 3 perquisizioni personali e veicolari.
«I controlli disposti dal Comandante della Compagnia Carabinieri di Isernia e Venafro – annunciano dal comando provinciale dell’Arma – proseguiranno con costanza e sono volti in particolare alla prevenzione dei reati predatori e contro il patrimonio, specie furti in abitazione e di auto lasciate in sosta sulla pubblica via. Fenomeni per i quali si richiede a tutti i cittadini di segnalare tempestivamente le persone sospette notate e non a distanza di ore se non all’indomani». Dai carabinieri, infine, l’appello alle vittime di recarsi immediatamente negli uffici competenti per sporgere la denuncia, al fine di agevolare il lavoro dei militari nell’ipotesi in cui vengano avanzate richieste di dazioni di danaro.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.