Menù

È Alberto Francini il nuovo questore di Campobasso

Arriverà il 1° novembre a dirigere gli uffici di via Tiberio: il Consiglio dei ministri ha nominato Alberto Francini nuovo questore di Campobasso. Prenderà il posto di Mario Caggegi che nei giorni scorsi ha annunciato il suo pensionamento. Francini, napoletano classe 1957, fino a maggio scorso è stato questore di Catania. Prima della Sicilia ha prestato servizio a Pisa e a Lecco.
Laureato in Giurisprudenza ed esperto di ordine pubblico nelle manifestazioni sportive, per circa vent’anni è stato in servizio allo stadio San Paolo di Napoli, per un totale di circa 600 partite. Secondo quanto riportato dal suo profilo, è stato dirigente di polizia durante le cinque maggiori emergenze rifiuti nel Napoletano (Giugliano, Acerra, Pianura, Chiaiano e Terzigno). Intanto ieri mattina il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, ha ricevuto a Palazzo San Giorgio la visita dell’ormai ex questore, Mario Caggegi che si avvia a lasciare la nostra città, la Questura e il servizio in Polizia per il collocamento a riposo.
Come sempre tra sindaco e questore l’incontro si è svolto in un clima di grande accordo e, data la circostanza, anche di particolare emozione.
«Solo da pochi mesi ho avuto modo di frequentare direttamente il questore Caggegi – ha dichiarato il sindaco Gravina – ma sin dal primo incontro, subito dopo il mio insediamento, ne ho potuto apprezzare le qualità umane e professionali, la capacità di instaurare con il nostro territorio un legame sincero, propositivo e positivo attraverso ogni suo atteggiamento. In questi anni, il questore ha operato nella nostra città con tutta la sua esperienza e il suo acume, gestendo uomini e sicurezza del territorio in modo ineccepibile, ottenendo risultati eccellenti in termine di prevenzione e repressione dei crimini e rendendo palese in ogni occasione pubblica e privata il suo amore per Campobasso. Un sentimento, caro Questore, ricambiato dalle istituzioni di questa città e dai suoi cittadini in modo incondizionato. È difficile immaginare il questore Caggegi con tutta la sua carica energica lontano dal suo posto di lavoro, ma a nome di tutta la nostra città gli porgo i più felici auguri per un felice pensionamento».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.