Menù

Isernia, riti religiosi e momenti di riflessione in ricordo di tutti i santi e dei defunti

Isernia, riti religiosi e momenti di riflessione in ricordo di tutti i santi e dei defunti

Fede, tradizione e momenti di riflessione caratterizzeranno anche a Isernia la due giorni di celebrazioni dedicate a tutti i santi e ai defunti. Come sempre, anche gli isernini affolleranno silenziosamente il cimitero comunale per rendere onore ai loro cari che non ci sono più. Con la festa di tutti i Santi, la Chiesa vuole celebrare e ringraziare il Signore per il dono battesimale della santità, elargito gratuitamente a tutti i battezzati, ma vuole anche ricordare in particolare la santità di quei cristiani, che sono Santi davanti a Dio e che la Provvidenza Divina ha voluto riservare per sé, non palesandoli pubblicamente per un culto canonico-ecclesiale.
Domani invece si terrà la Commemorazione di tutti i defunti. Per la Chiesa è un’occasione ulteriore per celebrare il mistero pasquale di Cristo Signore, morto e risorto, e confermare il lui la fede nella resurrezione.
Una ricorrenza che rappresenta anche un momento di riflessione sul significato ultimo dell’esistenza umana e, allo stesso tempo, è un richiamo costante alla realtà della vita, che ha nella morte il suo penultimo appuntamento, perché per chi ha fede è il passaggio obbligatorio, da cui nessuno è esente, verso l’eternità. La morte non è l’ultima parola sulla sorte umana, «poiché l’uomo è destinato ad una vita senza limite, che ha il suo inizio e il suo compimento in Dio stesso».
La tradizione cristiana ha dedicato il mese di novembre al ricordo dei fedeli trapassati, e per la Chiesa rappresenta un tempo di preghiera, di riflessione e di testimonianza di fede nella vita oltre la morte. La cura dei sepolcri, arricchiti con i fiori e ceri, quasi a volere ricreare per i defunti già le bellezze del Paradiso desiderato e le preghiere di suffragio per essi ravvivano nei cristiani la speranza per la vita futura, durante quale sarà possibile ritrovare i propri cari.
I riti religiosi. Reso noto il programma religioso previsto in Cattedrale per la Solennità di tutti i Santi. Oggi la Santa Messa verrà celebrata alle ore 8.00, 10.30, 12:00 e 18.00. Nel pomeriggio alle ore 15 il vescovo della diocesi, monsignor Camillo Cibotti, presedierà la Santa Messa nel cimitero cittadino.
Domani, in occasione della Commemorazione di tutti i fedeli defunti, verrà celebrata la Santa Messa in Cattedrale alle ore 9:30 e alle ore 18:00.
«Dal mezzogiorno del 1° novembre fino a tutto il 2 novembre è possibile lucrare l’indulgenza plenaria per le anime dei fedeli defunti alle solite condizioni – si legge nel programma della Cattedrale -. Visita ad una chiesa, recita del Padre nostro e del Credo, Confessione, Comunione, preghiera secondo le intenzioni del Papa.
La stessa facoltà alle medesime condizioni è concessa nei giorni dal 1° all’ 8 novembre al fedele che devotamente visita il cimitero e prega per i defunti».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.