Menù

«Gli alberi degli angeli» di San Giuliano di Puglia

La memoria e il ricordo degli angeli di San Giuliano di Puglia non si è mai sopito, tanto meno potrà mai sopirsi. A San Giuliano di Puglia come nel resto del Molise. Una sinergia positiva e lodevole è quella che ieri mattina, nel paese simbolo del sisma 2002, ha visto mettere a dimora gli “Alberi degli angeli di San Giuliano di Puglia”, nel tratto tra via Cuoco e via Colori della Vita. Presenti l’associazione Gepa Molise, assieme all’Arsarp, con Salvatore Ciocca, e al Comune di San Giuliano di Puglia, rappresentato dall’amministrazione Ferrante, entrata in carica nella scorsa primavera. A rinfoltire i ranghi della manifestazione, divenendo testimonial del futuro gli scolari del paese. Non ha fatto mancato la sua presenza nemmeno il consigliere regionale Nico Romagnuolo.
Presenti anche le forze dell’ordine. Le piante sono state benedette da don Pietro Cannella, parroco della diocesi di Termoli-Larino. Una cerimonia con brevi cenni e illustrazioni sull’importanza delle piante ha preluso alla piantumazione vera e propria, organizzata dalla Gepa, associazione presieduta da Paola Capone, che attraverso Termolionline ringrazia anche le associazioni Misericordia e Anpana Onlus, per il supporto ricevuto. Una iniziativa nel segno dell’importanza di garantire al tempo stesso memoria e prospettiva, con l’eco-sistema che necessita di interventi a salvaguardia e gesti non solo simbolici. La caratteristica delle essenze arboree radicate nel terreno sono state alla base della scelta Green compiuta da chi ha creduto in questo progetto. La piantumazione è stata a cura del vivaio forestale “Le Marinelle”, mentre in rappresentanza del Gepa nazionale, il presidente Giuseppe Battista, e per la sezione del Gepa di Avellino, Gerardo Grauso.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.