Menù

Termoli, la città è più sostenibile

E’ stata inaugurata ieri mattina la nuova area verde che si trova al crocevia tra via Madonna delle Grazie, via Panama e via De Gasperi all’interno del quartiere del Carmelo. Un “triangolo” vestito a festa per l’occasione e che da ieri offre una molteplicità di servizi ai cittadini, tutti concentrati in pochi metri. Un progetto avviato dalla Ecocontrol e dalla scorsa amministrazione comunale e portato a termine dall’amministrazione Roberti. Al taglio del nastro oltre al Fausto Di Stefano di Ecocontrol, erano presenti gli assessori all’ambiente Rita Colaci, l’assessore al Bilancio Giuseppe Mottola e l’assessore alla Politiche Sociali Silvana Ciciola con i consiglieri Nico Balice, Vincenzo Sabella e Bruno Fraraccio. Nel nuovo parchetto oltre a scivoli e altalene si trova un’area recintata dedicata ai cani realizzata con il contributo degli studenti dell’istituto Maiorana, panchine multimediali con possibilità di ricarica per i telefonini e internet free. Ma la vera novità è una casetta nella quale è possibile conferire la plastica e l’olio esausto. In cambio, in base ai conferimenti, verranno rilasciati dei gettoni con i quali sarà possibile approvvigionarsi di acqua tramite la stessa struttura. Tra le altre cose anche la possibilità di ricarica per le bici elettriche. Un’eco isola che riesce a soddisfare diverse esigenze e per la quale è stata avanzata richiesta anche in altri quartieri della città. «E’ una eco-isola – ha spiegato Fausto Di Stefano della Ecocontrol – che da la possibilità di conferire bottiglie di plastica e oli esausti in cambio di ecopunti da utilizzare nei negozi confezionati ma anche in cambio di punti per approvvigionarsi di acqua liscia e gassata. Inoltre ci sarà un servizio di consegna con bici elettriche e ci sarà la cura e la sorveglianza dell’altra stessa. Si può navigare gratis, tramite registrazione, per tre ore al giorno a 30 mega. Abbiamo un ecogestore che curerà tutta l’organizzazione e controllerà lo stato del parco, la pulizia e i giochi. Questa è la prima ecoisola, faremo un franchising da riproporre in tutta Italia e non solo. Sarà possibile replicare in altri quartieri, l’ecoisola può servire tar i 5 e gli 8mila residenti. Quindi se ne possono prevedere anche in altri quartieri». L’assessore all’ambiente Rita Colaci chiede infine la collaborazione dei cittadini per non vanificare le iniziative che vengono poste in essere dall’amministrazione comunale. «E’ il primo gioiellino – ha spiegato la Colaci – che riusciamo mettere sul territorio, ci sono altre dieci richieste. Lavoriamo in direzione della sostenibilità. Facciamo il possibile per rendere la città più bella e accogliente, è indispensabile che i cittadini collaborino con noi. Dobbiamo imparare a non abbandonare i rifiuti in giro, cerchiamo di lavorare per dotare i cittadini di tutti gli strumenti necessari affinché la città risulti più pulita ma tutti insieme dobbiamo preservarla». A tutela della nuova ecoisola e del triangolo verde ci sarà anche il comitato di quartiere Rete di Speranza Monte Carmelo. «E’ una grande soddisfazione – ha spiegato Maria Teresa Astore – avevamo sollecitato noi questa iniziativa per soddisfare i bisogni del territorio. La scorsa amministrazione è stata attenta ai nostri bisogni mentre quella attuale ha fatto in modo che fossero terminati i lavori. Chiederemo al comune come si potrà collaborare, con la scorsa amministrazione avevamo già sottoscritto un impegno per la manutenzione del parchetto di via De Gasperi».

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.