Menù

Soppressione della Corte d’Appello, l’incontro tra politici e avvocati

Soppressione della Corte d'Appello, l'incontro tra politici e avvocati

Dal 14 agosto gli avvocati del Molise non stanno più dormendo a causa della proposta di revisione della geografia giudiziaria, che vedrebbe sparire la corte d’appello in Molise e i tribunali di Isernia e Larino.

E’ stato questo l’incipit con cui il presidente del consiglio dell’ordine forense di Larino Antonio De Michele ha introdotto il conclave odierno, convocato a Termoli.

In Molise nessuno è disposto a sacrificare l’autonomia giudiziaria e l’accesso alla giustizia per i cittadini in ragione della spending review.

La notizia diffusa dall’onorevole Danilo Leva in mattinata, con lo slittamento probabile della decisione del Consiglio dei Ministri sulla nuova geografia giudiziaria ha preluso al vertice distrettuale degli ordini forensi del Molise.

I presidenti e i componenti dei tre consigli direttivi di Larino, Campobasso e Isernia, con Antonio De Michele, Demetrio Rivellino e Marciano Moscardino, hanno incontrato nel pomeriggio i rappresentanti istituzionali per studiare il da farsi ed evitare una mannaia che ridurrebbe le prospettive di sopravvivenza per tutta la regione, a ogni livello.

Insieme a loro, presenti i deputati Danilo Leva e Laura Venittelli, il governatore Paolo Di Laura Frattura, i consiglieri regionali Salvatore Ciocca e Filippo Monaco e i sindaci Vincenzo Notarangelo e Angelo Sbrocca.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.