Menù

Olocausto e arte, il Molise si apre all’Europa… passando per l’Olanda

Olocausto e arte, il Molise si apre all'Europa... passando per l'Olanda

Rafforzare gli scambi culturali tra l’Italia e l’Olanda e far conoscere agli studenti molisani la vera storia di Anna Frank e dell’olocausto offrendo anche un viaggio tra le opere contemporanee di pittori olandesi arrivati a Termoli per l’occasione. Remo Di Giandomenico responsabile dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo e del Distretto turistico “Molise Orientale”, ha presentato in conferenza stampa i due appuntamenti che accenderanno da domani i riflettori sulla città di adriatica.

Con lui anche il vice sindaco di Termoli Maria Chimisso e tutto il gruppo di olandesi protagonisti delle due iniziative. La mostra documentaria “Anne Frank, una storia attuale”, sarà inaugurata domattina alle 10,30 al liceo artistico Jacovitti di via Corsica, mentre domani pomeriggio alle 18,30 sarà la volta di “Arte e tulipani” alla galleria civica d’arte contemporanea di piazza Sant’Antonio.

E’ la prima volta, così come ha commentato il commissario Remo Di Giandomenico, che a Termoli arrivano due mostre autofinanziate e per questo “ringraziamo fin da ora l’ambasciata olandese che ha voluto questa iniziativa proprio a Termoli”.

La mostra di Anna Frank, che è curata direttamente dalla Anne Frank House di Amsterdam, è formata da cinque sezioni da sei pannelli documentali che sono stati organizzati con uno specifico percorso al termine del quale sarà possibile anche vedere un video di circa trenta minuti che rappresenta gli ambienti dove è vissuta e cresciuta la triste storia dell’Olocausto e di Anna Frank.

Una mostra che in una determinata regione può essere visionata una sola volta proprio per esplicito volere degli organizzatori e che si rivolge ad un vasto pubblico ed alle scuole, molte delle quali hanno già garantito la loro presenza nei prossimi giorni a Termoli. Ma il rapporto tra Termoli ed il gruppo di olandesi arrivati in città è nato circa sei anni fa quando causalmente qualcuno giunto in Molise ha scoperto la bellezza della nostra piccola regione.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.