Menù

Niente arretrati né speranze per il futuro: Natale nero per i lavoratori dei Centri per l’impiego

Niente arretrati né speranze per il futuro: Natale nero per i lavoratori dei Centri per l'impiego

Natale nero per i 25 precari dei Centri per l’Impiego di Campobasso e Termoli: niente prospettive per il futuro e ora anche niente arretrati oltre alla possibilità di accedere, attraverso un contratto ‘lampo’, alla disoccupazione. Questi erano infatti i termini della transazione che avrebbero dovuto firmare ieri mattina con la Provincia di Campobasso. Ma, dopo una serie di rinvii e assenze per malattia dei dirigenti, ieri l’Ente di via Roma ha dato nuovamente forfait. Alla Direzione generale del lavoro, dove era stata fissata la riunione davanti alla commissione per la firma della procedura transattiva, si è presentato solo l’avvocato di Palazzo Magno, che però senza la delega del presidente della Provincia Antonio Battista e senza nessun documento ufficiale, non ha potuto chiudere la transazione. Una ‘mossa’ che è stata letta come l’ennesima presa in giro dai lavoratori. Scoraggiati, delusi, ed amareggiati i lavoratori hanno dato il via ad un sit in di protesta: muniti di striscioni hanno chiesto a gran voce le dimissioni del numero uno di Palazzo Magno. “Anche oggi il presidente Battista ha dato forfait all’incontro – ha dichiarato una lavoratrice in presidio – ci auguravamo che almeno un senso di responsabilità sia come uomo politico che come padre di famiglia venisse fuori”.

Tutti i particolari nell’edizione in edicola oggi di Primo Piano Molise.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.