Menù

Città sepolta dalla neve, ora scarseggiano pure i beni alimentari

Città sepolta dalla neve, ora scarseggiano pure i beni alimentari

Era da tempo che nei supermercati della città capoluogo non si vedevano scarseggiare i beni di prima necessità. L’ultima volta nel 2012, non solo per l’ondata eccezionale di maltempo, ma anche per lo sciopero dei camionisti. I tir erano rimasti fermi, a secco di benzina.

Questa volta è la neve ad aver paralizzato i trasporti di generi alimentari: arrivare a Campobasso è impossibile.

E così da stamattina in alcuni supermercati (i pochi aperti) mancano alcune tipologie di vivere. Il pane, in primis. E poi latte e frutta.

Chi poteva ha fatto scorte nei giorni scorsi, prima dell’arrivo del grande gelo. Altri invece, vedendo che la dispensa si iniziava a svuotare, si sono avventurati in mezzo alla bufera per acquistare prodotti alimentari nel market vicino casa. Scaffali e cassette si sono così progressivamente svuotate. Trovare una briciola di pane oggi è stato impossibile. Cercare le arance? Un’impresa. E poi carne e uova introvabili.

Sembrano immagini d’altri tempi. In realtà, è la fotografia di una Campobasso paralizzata dalla neve e dal freddo.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.